Assessore Granà: l’edilizia scolastica tra le priorità da affrontare

0
Araba Fenice desk

Nadia Olga Granà, Architetto, coordinatrice della segreteria provinciale del PD Palermo, con delega alla valorizzazione del patrimonio culturale, 42 anni, è stata indicata dal recente direttivo del PD quale assessore della giunta Capizzi, assieme al consigliere comunale Sandro Russo. Due nomi sui quali il Partito Democratico ha raggiunto il consenso della partecipata assemblea chiamata a decidere sulla sostituzione degli assessori dimissionari Valeria Viola e Antonio Rubino.

L’architetto Granà è l’unica donna all’interno della giunta monrealese. Il sindaco, Piero Capizzi, le ha assegnato le seguenti deleghe: pubblica istruzione, edilizia scolastica, politiche comunitarie.

Il curriculum formativo e professionale dell’assessore è di tutto rispetto: laureata sia in Architettura che in Pianificazione territoriale, urbanistica ed ambientale, ha conseguito un Master di II livello presso l’Università La Sapienza di Roma in Pianificazione e gestione dei centri storici minori e dei sistemi paesistico ambientali. Ha collaborato con la facoltà di Architettura di Palermo nell’ambito del Corso di Progettazione urbanistica del territorio. L’arch. Granà ha svolto incarichi di collaudo tecnico amministrativo per conto di pubbliche amministrazioni, è stata Coordinatore della sicurezza dei lavori sia in fase di progettazione che di esecuzione, è Consulente Tecnico di Ufficio presso il Tribunale di Palermo, ha lavorato alle dipendenze di diverse imprese tra cui la Bonatti e la Ciet. Ha inoltre collaborato con studi di progettazione tra cui gli studi Cancila e Bevilacqua di Palermo ed Ecosfera di Roma, è esperto junior nella valutazione di impatto ambientale per la regione Sicilia. E’ anche Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione del CUS Palermo. Recentemente ha elaborato, insieme all’Ing. Di Liberto, il Piano Urbano del Traffico per il Comune di Montemaggiore Belsito, in corso di approvazione.

–     “Auspico – dichiara l’assessore – di mettere al servizio di questa Amministrazione le mie competenze. Nell’ambito del mio incarico presso la segreteria provinciale ho creato un ciclo di incontri che ho intitolato #ventieventiperil2020, all’interno del quale, insieme al vicepresidente della commissione urbanistica del comune di Palermo, sto organizzando dei workshop, venti appunto, aventi ad oggetto i numerosi temi delle linee guide del PRG di Palermo. Ho sempre creduto nei valori della sinistra come progresso, emancipazione delle minoranza, giustizia sociale. Recentemente sono stata candidata nella lista Civati della provincia di Palermo come componente sia dell’Assemblea Nazionale che Regionale del PD”.

–       In che modo si è giunti alla sua nomina in seno al PD? Quali sono stati gli elementi che hanno convinto il direttivo a convergere sul suo nome?

–      “Il mio nome, cosi come quello di Sandro Russo, è stato proposto dal Segretario del nostro circolo, nel corso dell’Assemblea tenutasi giorno 9 Luglio ed ha trovato favorevole riscontro da parte del direttivo. Con la mia nomina si è data rappresentanza non solo ai non eletti, di cui io, con 246 voti sono la prima, ma anche ad un’area politica, quella civatiana, presente nel nostro circolo monrealese.”

–       Quanto è stato determinante nella Sua designazione l’essere donna?

–       “La mia nomina è conseguente alla mia candidatura a consigliere nella lista del PD in cui le 12 donne candidate hanno ottenuto complessivamente ben 3114 voti contro i 3767 voti riportati dai 18 uomini in lista. Detto questo ritengo che le scelte politiche debbano basarsi non solo sul riscontro elettorale, comunque importante, ma anche sulle capacità e le competenze che si possiedono, senza operare distinzione di genere. Sono certa di poter offrire a questa Amministrazione il contributo di una persona perbene, che ha a cuore le sorti del paese”.

–       Su quali questioni concentrerà da subito la Sua attenzione?

–     “L’edilizia scolastica in questo momento ha la priorità. Sto eseguendo dei sopralluoghi sulla base di richieste pervenute dalle scuole per quanto concerne la sicurezza e l’arredo scolastico”.

 

 

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com