TARES, come è stata calcolata? Costantini vuole vederci chiaro

0
tusa big

La TARES costituisce una delle componenti fiscali più gravose per i contribuenti monrealesi.

Il consigliere Fabio Costantini (M5S), appartenente alla Commissione Bilancio, ha chiesto di acquisire una serie di dati economici e tecnici, costituenti le fonti per la determinazione delle voci di costo allegate al Piano finanziario Tares 2013 approvato con Delibera C.C. n. 67 del 13 Novembre 2013.

L’intenzione è di appurare la correttezza e la fondatezza dello operazioni di individuazione delle voci di costo, utilizzate per la quantificazione della tariffa applicata per la Tares, e quindi di verificare la legittimità della tariffa approvata dal Comune di Monreale.

La richiesta è stata inoltrata al sindaco Capizzi, al Segretario generale Sunseri e al Dirigente dell’Area Pianificazione, Gestione e Assetto del Territorio Busacca.

L’elenco dei dati richiesti è lungo, e comporterà certamente uno studio lungo e complesso.

Si va dai costi per materie di consumo e merci, per servizi e per il personale, ai contratti stipulati dal Comune con i gestori delle discariche e alle fatture da questi emesse nell’anno 2013. Ma ancora quale sia stato il modello gestionale ed organizzativo adottato dall’ATO, i livelli di qualità del servizio ai quali deve essere commisurata la tariffa, la ricognizione degli impianti esistenti, l’indicazione degli scostamenti che si siano eventualmente verificati e le relative motivazioni rispetto all’anno precedente.

Costantini chiede anche l’elenco dei dipendenti comunali e/o distaccati presso il Comune o comunque utilizzati dal Comune e destinati al servizio di spazzamento manuale delle strade, nonché i dati onnicomprensivi relativi al pagamento delle relative retribuzioni per l’anno 2013 e ai costi complessivi e totali (e ciò scorporati per singole unità, ma senza riferimento ai dati personali di ciascun dipendente). Infine i dati percentuali sulla raccolta differenziata realizzata nell’anno 2012 e 2013 dal Comune di Monreale.

“E’ mia intenzione – dichiara il consigliere comunale – acquisire tutti gli elementi utili e necessari, funzionali alla tutela dei diritti dei contribuenti e del proprio diritto alla verifica della legittimità della tariffa approvata dal Comune di Monreale”.

Costantini ha infine chiesto che i dati gli venissero forniti preferibilmente per via digitale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com