Oggi è 23/05/2018

Cronaca

Scuola materna di Pioppo. Quale futuro? L’abbiamo chiesto all’assessore Taibi e all’ex assessore Giangreco

A breve si dovrebbe sapere se possibile procedere con la ristrutturazione o se sarà necessario integrare i fondi già a disposizione

Pubblicato il 23 luglio 2014

Scuola materna di Pioppo. Quale futuro? L’abbiamo chiesto all’assessore Taibi e all’ex assessore Giangreco

A poco più di un mese dall’insediamento della nuova amministrazione ancora nessuna certezza sul futuro prossimo per la scuola materna di via Polizzi a Pioppo.

La triste storia che ha investito il plesso è nota e più volte rendicontata. Chiusa a luglio 2012, per procedere ad indagini strutturali ritenute necessarie per la sicurezza dell’immobile, è stata oggetto più volte di atti vandalici e perfino di un incendio che ne hanno interrotto la prevista ristrutturazione, per la quale era già stato appaltato il progetto ad uno studio tecnico di Palermo da parte del Provveditorato agli Studi.

TaibiAbbiamo chiesto all’assessore Nicola Taibi di fornirci delucidazioni: “Abbiamo fatto un sopralluogo informale per renderci conto della problematica”. L’assessore si è recato alcuni giorni fa, assieme al funzionario della Protezione Civile comunale, dott. Saverio Fasone, presso la scuola Materna di Pioppo. A prima vista, l’assessore, di professione geologo, ritiene che non dovrebbero esserci grossi problemi strutturali, ma si rimette all’esito della più approfondita analisi dei progettisti che si sono già appaltati la ristrutturazione. Se la sua ipotesi dovesse essere confermata, l’assessore non esclude che il finanziamento già pervenuto possa essere sufficiente per procedere alla ristrutturazione prevista. “Probabilmente sarà necessaria una integrazione di lieve entità per fare fronte ai danni causati dagli atti vandalici e dall’incendio”.

Ma perché questa impasse durata diversi mesi? Abbiamo chiesto all’ex assessore di competenza della giunta Di Matteo, la dott. Lia Giangreco.

Lia Giangreco“In seguito ad una relazione dell’ufficio tecnico del comune è stata sospesa la fruizione dell’immobile. Il Provveditorato agli Studi di Palermo ha appaltato il progetto di ristrutturazione ad uno studio di Palermo”. La Giangreco tiene a precisare che il comune di Monreale non ha avuto alcuna responsabilità quindi sui tempi di espletamento della procedura di ristrutturazione dell’immobile, e sottolinea come invece la questione sia stata al centro di una strumentale campagna denigratoria nei confronti della sua amministrazione.

“Abbiamo sollecitato fino agli ultimi giorni della nostra amministrazione gli uffici del Provveditorato per conoscere le cause del ritardo dell’avvio dei lavori di ristrutturazione. Il progetto è pronto da tempo, ma sembra che ancora non sia giunto il finanziamento”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Cronaca

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Cronaca

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Cronaca

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Cronaca

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Cronaca

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com