Oggi è 16/11/2018

Eventi

“Risorsa differenziata”, primo incontro Sabato pomeriggio presso il “Circolo Italia”

“Una specie che distrugge il proprio ambiente distrugge se stessa” (G. Bateson)

Pubblicato il 7 luglio 2014

“Risorsa differenziata”, primo incontro Sabato pomeriggio presso il “Circolo Italia”

Monreale, 7 Luglio. Ha avuto luogo Sabato 5 Luglio, il primo della serie di incontri sulle problematiche dei rifiuti “Risorsa differenziata”, organizzato dal biologo Sergio Calderaro in collaborazione con varie associazioni del territorio (clicca qui).

Relatori della giornata, che ha avuto scopo introduttivo ed esplicativo delle potenzialità del ciclo legato alla raccolta differenziata come metodo risolutivo per l’emergenza rifiuti, lo stesso dott. Calderaro, nonché il dott. Ino Genchi e la dott.ssa Gabriella Filippazzo.

Ad introdurre i lavori, Sergio Calderaro, che ha voluto chiarire col suo intervento, di cosa si parla quando si pensa ai rifiuti.

Esponendo i vari materiali che sono comunemente presenti in un sacchetto di rifiuti, Calderaro ha voluto far notare ai presenti, un gruppo di cittadini che è stato molto partecipativo nel corso dei lavori, quanti anni debbano passare perché alcune di queste componenti si degradino: scopriamo così che perché il vetro si degradi, ci vogliono almeno 4.000 anni, ad esempio, e che per questi motivi, in alcune discariche del nord Europa ed America si sta procedendo a degli scavi per recuperare l’alluminio o altre risorse.

In seguito, Calderaro ha affermato che anche l’ormai nota tecnica della “pirolisi”, presentata ai monrealesi durante la campagna elettorale, non sia altro che un impianto di termovalorizzazione sotto mentite spoglie, e che i risultati della combustione in assenza di ossigeno sono imprevedibili quanto quelli dei normali inceneritori. Il processo che porterebbe i rifiuti ad essere smaltiti tramite l’impianto a pirolisi, inoltre, comporterebbe una prima differenziazione fra rifiuti umidi e secchi, rendendo così più conveniente procedere ad una completa differenziazione.

In seguito è intervenuta la dott.ssa Gabriella Filippazzo, membro dell’ISDE, che ha approfondito alcuni aspetti delle attuali metodiche di smaltimento dei rifiuti, con particolare attenzione ai cosiddetti termovalorizzatori, che, come ha fatto notare, altro non sono che comuni inceneritori (a tal proposito, la dott. Filippazzo ha posto l’accento anche sulla questione semantica: il termine “termovalorizzatore”, infatti, esiste solo nella nostra lingua).

Alcuni esempi concreti, addotti dalla dottoressa dell’ISDE, hanno reso più chiari i concetti da lei espressi: in riferimento al termovalorizzatore di Brescia, e ad alcuni studi comparativi fra il modello “inceneritore” ed il modello “Priula”, le analisi hanno evidenziato come, su un milione di tonnellate di rifiuti da smaltire, il trattamento con inceneritore produca un residuo di 210.000 t di materiale da conferire in discariche speciali, quello della raccolta differenziata e del cosiddetto trattamento a freddo solo 100.000 t.

Ma le cifre si fanno sorprendenti guardando alle conseguenze sulla salute di un inceneritore: studi scientifici documentati su scala mondiale hanno confermato che, nelle zone esposte ai fumi provenienti dalla combustione dei rifiuti, l’incidenza dei sarcomi aumenta del 44% rispetto al normale, la mortalità aumenta di 10,97 volte e le neoplasie infantili hanno un rischio relativo di 2,1 volte maggiore di ciò che si registra in media. In sintesi, polveri sottili e diossine (riconosciute dal 1997 come cancerogeno certo), per la loro conformazione producono modificazioni epigenetiche nell’uomo.

La dottoressa Filippazzo ha, in chiusura d’intervento, esposto le azioni concrete da attuare per una corretta gestione dei rifiuti: “Un’azione fondamentale da attuare sarebbe quella di riuscire ad intervenire sulla politica mondiale, nazionale, regionale e locale. Parola chiave, a livello locale, deve essere il “trasferimento in adeguata filiera”, che elimina il proliferare di “discariche incontrollate”, come sono quelle Bellolampo e Mazzarà Santandrea”.

A seguire l’intervento della dott.ssa Filippazzo, quello del dott. Ino Genchi, dal titolo : “ma i rifiuti sono rifiuti? Il futuro non si butta”.

Nell’introdurre la sua analisi, il dott. Genchi ha esposto la condizione di una regione, quella siciliana, commissariata, per ciò che riguarda i rifiuti, fin dal 1999, e che in 15 anni non è riuscita a risolvere la questione.

Anche l’opinione pubblica ha le sue responsabilità in questo senso, dato che l’attenzione di media e cittadini si rivolge al problema solo in presenza di fatti eclatanti, come la sospensione del servizio di raccolta.

Entrando poi nel merito della questione, Genchi ha voluto sottolineare le due vie di approccio allo smaltimento dei rifiuti, una problematica che nasce nella nostra epoca con l’introduzione dei materiali plastici: quella delle “due F”, che identificano il processo di conferimento in discarica (“la via del fosso”) e di incenerimento (“la via del fuoco”), e quella delle “cinque R” (riduzione a monte, riuso, riciclo, raccolta porta a porta e riprogettazione), che fa invece riferimento ad una corretta filiera di smaltimento e raccolta differenziata.

Il processo di conferimento in discarica è un metodo che porta ad un binario morto, poiché prima o poi le discariche tendono a riempirsi e non essere più utilizzabili; anche il processo di incenerimento non risolve il problema, non fosse altro perché, come anticipa il principio di conservazione della massa, il fuoco non fa diminuire la massa dei rifiuti, semplicemente trasferisce una parte di essa nel comparto aereo, generando le conseguenze esposte dalla dott. Filippazzo.

Ma, andando ancor più nello specifico, la questione da affrontare è anche un’altra: c’è un motivo per cui l’inceneritore è conveniente, se si eccettua il guadagno che ne hanno costruttori e gestori?

Qui, le risposte del dott. Genchi sono illuminanti:

-incenerire non elimina le discariche, in quanto le ceneri, i residui, devono comunque occupare uno spazio;

-incenerire sciupa energia, mentre riciclare è energicamente vantaggioso;

-incenerire fa aumentare l’effetto serra;

-incenerire ruba risorse, perché ci fa sciupare materie prime che potrebbero essere riutilizzate;

-incenerire costa di più, rispetto alle altre fonti di produzione energetica;

-incenerire inquina: il processo, infatti, produce circa 250 molecole chimiche, alcune talmente tossiche che vanno misurate in picogrammi, la miliardesima parte del grammo, su metro cubo;

-l’inceneritore non sviluppa lavoro: quello di Brescia, ad esempio, costato 300milioni di euro, produce lavoro per circa 70 persone. Con la stessa cifra, il ciclo della raccolta differenziata, può dare lavoro a 3.000 persone, con un impatto occupazionale molto superiore.

Qual è quindi, la cura che propone il dott. Genchi?

La soluzione è da cercare in una corretta attuazione della raccolta differenziata porta a porta, che permette di differenziare bene e selezionare il materiale all’origine, conseguentemente abbattendo i costi per i cittadini.

La parte umida può essere facilmente trasformata in compost, attraverso l’impianto di una biocella che lavora quasi a temperatura ambiente, mentre tutto ciò che resta può essere utilizzato per produrre (anche con la tecnologia italiana di Carla Poli, del centro riciclo di Vedelago), una speciale Sabbia sintetica, che ha tantissimi utilizzi.

A livello politico, poi, il cittadino va incentivato, facendogli capire che ne ha un guadagno diretto ed indiretto.

La giornata si è quindi conclusa, con i presenti soddisfatti e desiderosi di una maggiore partecipazione di cittadini e parti politiche ad iniziative del genere, che possono aprire concrete possibilità di recupero per quella che attualmente è un’emergenza continua.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • “Ricominciamo da qui”, Monreale tra le tappe delle “Giornate dell’Economia del Mezzogiorno”

    Eventi

    Monreale, 15 novembre 2018 - Si terrà a Monreale il 23 novembre una delle "Giornate dell'Economia del Mezzogiorno", una serie di eventi che si svolgeranno in varie località e che avranno come temi lo sviluppo economico e l'occupazione. Nella giornata del 23 novembre, dal titolo "Ricomin..


  • Via Aldo Moro si risveglia sommersa dai rifiuti. Residenti stanchi chiedono interventi incisivi

    Eventi

    [gallery ids="82850,82849,82847"] Monreale, 15 novembre 2018 -"In via Aldo Moro ci sono residenti onesti che, come noi, fanno la differenziata e siamo stanchi di vedere questo tutti i giorni". Una mancanza di rispetto per il prossimo, per il proprio vicino di casa, ma anche per i nostri stessi fi..


  • Approvazione del rendiconto 2017, manca la relazione dei Revisori dei conti. FI: “Di cosa dobbiamo discutere senza un documento tanto importante?”

    Eventi

    Monreale, 15 novembre 2018 - "Ancora una volta assistiamo all’ennesima mortificazione del consiglio comunale come organo rappresentativo dell’interesse dei cittadini. Ancora una volta, se ce ne fosse bisogno, sottolineiamo come questa amministrazione sia inadeguata ed incapace nel portare avanti..


  • Monreale, approvazione rendiconto 2017. Romanotto (Lega): “Manca la relazione del Collegio dei revisori. Il documento non si potrà votare”

    Eventi

    Monreale, 15 novembre 2018 - Questa sera il consiglio comunale è chiamata ad approvare il rendiconto 2017. Un unico punto all’ordine del giorno, intorno al quale si prevede un ampio e acceso dibattito. Ma già prima di avviare la seduta è il consigliere comunale della Lega, Giuseppe Romanotto..


  • Monreale, saldo TARI 2018. Come e quando pagare le rate

    Eventi

    Monreale, 15 novembre 2018 - Sono stati messi in distribuzione i modelli fiscali F24 per effettuare il pagamento delle rate a saldo TARI2018. Il pagamento va effettuato entro il 31 dicembre 2018, ma potrà essere suddiviso anche in due rate. La prima va pagata entro il 30 ..


  • Centro per l’impiego, Capizzi: “Da oggi c’è l’ok all’agibilità dei locali”

    Eventi

    È stato definito stamane l'iter amministrativo per l’agibilità dei locali di via Venero che ospiteranno il nuovo Centro per l’Impiego. Lo rende noto il sindaco di Monreale Piero Capizzi che ha trasmesso al Dipartimento regionale dell’Assessorato al Lavoro il certificato di agibilità dell’..


  • Aquino, case popolari. Cornicioni pericolanti e muri consumati da muffa e umidità

    Eventi

    Monreale, 15 novembre 2018 — Non c’è requie per i residenti di via Santa Liberata, nella frazione di Aquino. Oltre al già trattato problema delle tubature idriche, le condizioni generali degli edifici non sono meno preoccupanti.


  • Strazzasiti: “Strada a rischio frana. Il comune intervenga”

    Eventi

    [gallery ids="82780,82781,82782,82783,82784,82785,82786,82787,82788,82789,82790,82791,82792"] Monreale, 15 novembre 2018 - “Via esterna Strazzasiti è una strada di competenza comunale” - dichiarano i residenti della contrada monrealese, che chiedono che venga fatto un intervento per ripristi..


  • Rivoluzione nel sistema di gestione dei rifiuti. Via le SRR. Salvataggio per tutto il personale, anche amministrativi e tecnici

    Eventi

    Palermo, 15 novembre 2018 - Si tratta di una vera e propria rivoluzione del sistema di gestione dei rifiuti in Sicilia. Di fronte all’emergenza sanitaria, legata alla saturazione delle discariche, e ai costi di conferimento, e quindi alle tasse elevate, l’Assemblea Regionale Siciliana sta lavora..


  • Truffelli a Monreale per parlare di politica

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - L'Azione Cattolica "Beata Pina Suriano" di Monreale, presenterà il libro "La P maiuscola. Fare politica sotto le parti" di Matteo Truffelli (docente universitario e Presidente nazionale dell'Azione Cattolica Italiana). L'evento si svolgerà il 15 novembre alle 17 nel Pa..


  • Aquino, case popolari senza gas. Intervengono gli operai COM.EST.

    Eventi

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/11/WhatsApp-Video-2018-11-14-at-13.26.16.mp4"][/video] Monreale, 14 novembre 2018 - Ancora disagi per i residenti delle case popolari di Aquino. Da ieri sera, infatti, le famiglie dei 4 padiglioni si s..


  • Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Ecco come richiederla

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - Il Distretto Socio Sanitario 42 provvederà agli interventi ammissibili per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. A darne notizia è il Comune di Monreale.  Gli interessati possono rappresentare la propria situazione pres..


  • Via Olio di Lino riapre al transito, terminati i lavori di ripristino del manto stradale

    Eventi

    Palermo, 14 novembre 2018 - Da questa sera sarà di nuovo possibile transitare in via Olio di Lino. I lavori di ripristino della strada termineranno nel pomeriggio, dopo più di una settimana di disagi per i residenti e per chi quotidianamente utilizza questo tratto. Una settimana impegnativa, co..


  • Tetra Pak, “La Buona Compagnia non si Rifiuta”. Parte oggi la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - È stata presentata stamane in aula consiliare la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale, in collaborazione con Tetra Pak Italia che  prende il via oggi e si concluderà nel gennaio 2019, pronta a coinvolgere circa 40.000 abit..


  • Strade Provinciali 94, 95, 103 e 42 travolte dal fango, viabilità bloccata e terreni irraggiungibili

    Eventi

    Piana degli Albanesi, 14 novembre 2018 - Restano impraticabili le arterie che collegano tra loro Piana degli Albanesi, San Cipirello e le contrade di Arcidocale, Mondaperto e Manali per poi proseguire verso Contrada Aquila e Santuario Madonna di Tagliavia.


  • Affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro”. Per Russo (PD) troppe ombre: “Errori nell’attribuzione di punteggi, danno economico per il comune”

    Eventi

    Monreale, 13 novembre 2018 - A distanza di alcuni mesi dalla sentenza del TAR della Sicilia che aveva annullato la gara di affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro” alla Polisportiva Dilettantistica Calcio Sicilia (


  • Via Olio di Lino, prevista per domani la riapertura

    Eventi

    [gallery ids="82653,82652,82651,82650,82649"] Monreale, 13 novembre 2018 - Riaprirà domani via Olio di Lino, entro oggi sarà chiuso lo scavo mentre domani la ditta provvederà ad asfaltare.  Dopo otto giorni dall'apertura della voragine, l'impresa incaricata dall'Amap ha sostituito..


  • Roccamena richiede lo stato di calamità naturale. Ingenti danni all’agricoltura

    Eventi

    Roccamena, 13 novembre 2018 - Anche la Giunta Comunale di Roccamena ha approvato la proposta per richiedere lo stato di calamità naturale a causa dei gravi danni subiti durante i giorni di forte maltempo che hanno interessato la Sicilia. [caption id="attachment_76791" align="alignleft" width="30..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com