Anche tu sei omertoso?

0
Araba Fenice desk

  Ci stiamo quasi abituando a vedere la scuola materna di Via Polizzi, a Pioppo, cadere a pezzi. Eppure in pieno giorno, quasi un anno fa, la incendiarono e prima e dopo di quest’evento, è stata vittima di continui atti vandalici. Atti vandalici rumorosi, in varie strutture pubbliche, ma che nessuno sente.
  Ci stiamo abituando agli infiniti incendi che ci sono ogni anno nel nostro territorio. Principi d’incendi multipli che mirano alla distruzione di un bosco o di una campagna. Incendi che si accendono di giorno e di sera, vicino e lontano ad un centro abitato. Incendi vistosi ma che nessuno vede nascere.
  Ci stiamo abituando a tabelle rotte ma che nessuno guarda. Segnaletiche stradali che servono ai “forestieri” e ai turisti per capire dove sono, cosa fare. Tabelle che servono per esser guardate, ma che nessuno può vedere.
  Ci stiamo abituando ad infinite discariche abusive in posti meravigliosi. Montagne di detriti ed amianto sbucano fuori come funghi, tra una macchia mediterranea ed un summacco. Montagne di discariche che non sono viste mentre vengono possibilmente scaricate da mezzi di trasporto vistosi.
  Ci stiamo abituando ai furti. Ladri che agiscono di giorno e di notte. In silenzio e non solo. Furti che avvengono “sotto il naso”, ma che nessuno vede e sente.
  Ci stiamo abituando perchè lo Stato, tutto, dalle forze dell’ordine all’amministrazione, non vengono aiutati da noi che viviamo il territorio. Molto probabilmente ci stiamo abituiamo anche perchè ci sentiamo abbandonati, impotenti ed impauriti. Ci sentiamo senza l’armatura dello Stato che ci protegga. A volte “ni pigghiamo a pinnula ru curaggio” e davanti ad un pc osiamo commentare e magari indignarci, ma non troppo.
  Ma, il più delle volte lasciamo correre, aspettiamo che arrivi la sera per ritornare nella nostra casa, con i nostri cari e stare bene lì: rinchiusi, felici e omertosi.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com