La cooperativa Libera…Mente vince la gara d’appalto per l’assegnazione di un bene confiscato alla mafia

0
Araba Fenice desk

Monreale, 24 Giugno. Si è svolta lo scorso 19 Giugno la seduta di commissione che doveva assegnare in concessione uno dei beni sequestrati alla mafia nel nostro Comune.

Due i contendenti in gara, l’Associazione Placido Rizzotto (esclusa per il ritardo nella presentazione dell’istanza) e la società cooperativa sociale Libera…Mente.

Il bene, sito in contrada Montaperto, è stato infine dato in concessione alla società “Libera…Mente”, con le seguenti motivazioni:

“Il progetto della Libera…Mente soc. coop. Soc.”, si legge nel verbale della seduta, “prevede fasi graduali di attrazione per far partecipare diversamente abili o in condizioni di emarginazione sociale ad esperienze di rieducazione funzionale e di lavoro all’interno di aziende agricole o strutture che possono creare oltre che formazione un volano occupazionale. Il progetto in sostanza si propone di favorire le strutture produttive del settore agricolo ed anche ricettivo attraverso 2 modalità: l’accoglienza per la rieducazione funzionale e l’accoglienza per il lavoro con particolare attenzione ai tossicodipendenti e agli ex detenuti.

La notizia è stata diffusa in rete dal comune di Monreale, tramite pubblicazione all’albo pretorio dei verbali della seduta, e dal consigliere comunale del M5S monrealese Fabio Costantini

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com