Orarune: Inaugurazione della nuova sede dei ragazzi di Pioppo

0
tusa big

Ni vittimo Orarune
Un cortile di gente, voci e risa.
Un cortile di colori, musica e urla di bambini.
Allegri ombrellini a testa in giù, pronti a riempirsi, ad accogliere il cielo.

Ieri pomeriggio ni vittimo o rarune per l’inaugurazione della nuova sede dei ragazzi di Pioppo che da Comitato (Comitato Pioppo Comune) hanno deciso di modificare la loro veste giuridica in Associazione o.n.l.u.s..

Cerco di capire meglio di cosa si tratta.
Mi muovo tra i colori, tra le persone.
Il clima è familiare, conviviale, come si crea ormai di rado nelle città.
All’interno della sede una mostra fotografica, una biblioteca e una tv che ricorda i momenti più importanti trascorsi dalla costituzione del comitato.
Una stanza è adibita alla registrazione di video-messaggi.
Trovo un angolo meno chiassoso e chiacchiero un pò con Rosario Favitta, portavoce del Comitato.

ORarune è il nome del cortile, mi spiega Favitta; sta per “grata grande” e indicava le tre grate che, anticamente, delimitavano l’ingresso del cortile.
La parola grata viene dal latino “CRATES” , intreccio di vimini, dalla radice HART annodare, intrecciare.
Ed è proprio l’intreccio, l’unione, la relazione che anima i ragazzi e la loro volontà di costituirsi come associazione senza scopo di lucro, al fine di porre in essere attività che valorizzino le risorse del territorio, con la volontà di affrontare le problematiche che lo impoveriscono.
Una grata, quindi, che non delimita ma include, si apre, come un arco di cesti di frutta, a tutti coloro i quali vogliono contribuire alla realizzazione di iniziative socio-culturali.

L’apertura al dialogo è rivolta anche all’Amministrazione Comunale, con cui i ragazzi auspicano di collaborare, e a tutte le associazioni presenti nel territorio.
Orarune sarà quindi un centro di incontro, confronto, scambio di idee.
Le prime tematiche ad essere dibattute, mi rivela Favitta, saranno relative agli incendi boschivi e alla gestione dei rifiuti.
La serata continua tra musica, spettacolo e giochi.
Qualcuno lascia un messaggio di buon auspicio al summacco-box, a quei grandi ragazzi di un piccolo paese.

(Fotografie di Simone Marchese)

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com