Capizzi: “Con la mia amministrazione un cambiamento di logica. Ecco il resoconto dei primi due giorni di lavoro”

0
Araba Fenice desk

Monreale, 14 Giugno 2014 – Si è tenuto questo pomeriggio in piazza Vittorio Emanuele il comizio del neo sindaco Piero Capizzi.

Un ringraziamento rivolto a tutta la cittadinanza monrealese “perché la nostra vittoria è stata di tutta la città che ha voluto cambiare pagina e lo ha fatto democraticamente con il voto libero, incondizionato”.

Nella prima parte dell’intervento Capizzi non ha risparmiato una frecciata ai suoi avversari politici: “Dopo il ballottaggio si è verificata un’accozzaglia di forze conservatrici unite per batterci. Una situazione non prevedibile già solamente una settimana prima, quando si combattevano tra loro, per poi unirsi, non per la città, ma perché non volevano che il nostro progetto per Monreale potesse realizzarsi. Ma voi non lo avete voluto”.

“Abbiamo portato avanti – ha proseguito Capizzi – un progetto politico definito in ogni sua parte, un progetto credibile. I nostri detrattori hanno cercato di diffamarci in tutti i modi. Monreale ha detto no alla vecchia politica e ha votato per un cambiamento di logica che in me trova la vostra garanzia. Il modo di fare politica a Monreale cambierà. Ogni cittadino avrà la possibilità di interloquire con gli amministratori e con i funzionari. Gli uffici saranno a disposizione dei cittadini”.

 “Siamo già al lavoro. Mercoledì ci sarà un incontro tecnico con il comune di Palermo per il collegamento AMAT. Sarà il primo risultato che porteremo concretamente. Lunedì incontrerò i tre dirigenti del comune e il segretario per riorganizzare gli uffici per rivedere i servizi a beneficio dei cittadini. Siamo sicuri di non deludere le vostre aspettative.”

Ancora: “Abbiamo chiesto che venga dato il via ai cantieri di servizio, alcuni partiranno nei prossimi giorni, altri, quelli delle scuole, poco dopo. Abbiamo dato il via alla gara d’appalto per la manutenzione della scuola elementare di Pioppo e delle aule della Morvillo.” Questo il resoconto dei primi due giorni.

“Lunedì chiederemo una rendicontazione sulla situazione debitoria del comune. Fotograferemo la situazione e la renderemo pubblica. Voi cittadini dovete conoscere cosa avviene nel Palazzo di Città, perché il nostro modo di fare politica è democratico.”

Quindi un appello ai cittadini: “Proponete, siamo disponibili ad ascoltarvi. Incontrandoci per strada chiedete, suggerite, siamo a vostra disposizione. Abbiamo bisogno del vostro aiuto, siete il nostro sostegno, la nostra marcia in più. E’ solo un’azione sinergica che può aiutarci a garantire il benessere sociale”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com