Il PD sceglie Antonio Rubino e Valeria Viola: assessori di transizione?

0
tusa big

Il Partito Democratico ha deciso: saranno Antonio Rubino e Valeria Viola le figure in quota PD che affiancheranno Ignazio Zuccaro nella composizione della giunta comunale, in caso di vittoria del candidato sindaco Piero Capizzi.

La decisione arriva a conclusione di un acceso dibattito interno al partito non ancora di certo concluso. Sono tanti gli aspiranti alla carica di assessore, soprattutto tra coloro che hanno ottenuto un buon piazzamento in consiglio comunale (la Viola ha conseguito ben 511 voti), sia tra coloro che sono rimasti fuori, come l’uscente e non confermato Salvino Mirto, oppure Salvo Leto, sponsorizzato dall’ex deputato Tonino Russo, ma anche i consiglieri confermati Sandro Russo (481 preferenze) e Ignazio Davì (279), tutti soggetti politici che pretendono un giusto riconoscimento per il contributo dato al partito.

Di fronte a questo dibattito, la decisione caduta su Antonio Rubino, palermitano e componente della segreteria regionale del partito, e con buona probabilità anche quella di Valeria Viola, appaiono infatti come una soluzione transitoria. E’ importante presentare l’immagine di un partito unito in vista del ballottaggio, ma è probabile che nei prossimi mesi, in caso di conferma di Capizzi, queste deleghe possano passare di mano.

In questi giorni, al fine di stoppare e superare temporaneamente la discussione interna e trovare un nome che permettesse al gruppo di traghettare al dopo elezioni unito, era stato fatto anche il nome del deputato Antonello Cracolici, che avrebbe poi declinato l’offerta data l’incompatibilità tra la carica di deputato regionale e quella di assessore del comune.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com