RICETTA: ARANCINE VEGANE

0
tusa big

 Sono convinta che rappresentino la perfezione perché riescono ad essere fisicamente forti e allo stesso tempo profondamente delicate, sembrano dolcissime e sprovvedute ma se ben osservate possono trasmettere un’importante saggezza.

Inoltre l’immagine della tartaruga e la simbologia che si è sviluppata attorno ad essa nei secoli e in tante culture antiche è davvero affascinante; storie che raccontano della creazione della terra e della stabilità del cosmo, rappresenta assieme la famiglia, la fertilità e la prosperità, è sacra e possiede il dono della profezia, è felicità e fortuna, è unione tra cielo e terra.

Venuto a conoscenza di questa mia passione, qualche anno fa un amico me ne regalò due, erano molto piccole e credo non avessero nessuna voglia di stare a nuotare dentro una minuscola vaschetta e mangiare gamberetti essiccati per il resto della loro vita, e sinceramente nemmeno io ne avevo una gran voglia.

Ricordo di averle tenute con me per un po’ e di avergli dato anche un nome prima di portarle in un bel posto sicuramente più adatto a loro e lì si trovano tutt’ora ovviamente in ottima compagnia.

A proposito di bei posti, ci tengo a parlare un po’ del lavoro che tutti gli anni svolge splendidamente il WWF e che anche quest’anno impegnerà tantissimi volontari sulle nostre spiagge.

Ogni estate a Siculiana, nella riserva naturale di Torre Salsa, nidificano le tartarughe marine che hanno un grandissimo bisogno di protezione da parte di chi decidesse e avesse la possibilità di dedicare qualche giorno tra luglio e agosto alla difesa della natura.

On-line le richieste sono tante e potrebbe essere un’idea per una vacanza ambientalista, un’esperienza vera, ricca e genuina, da provare.

ARANCINE VEGANE

Ingredienti per circa 10 arancine:

250gr di riso

40gr di piselli

2 pomodori

50gr di farina

Cipolla

Zafferano, sale e pepe

Prima preparate il riso, a cottura quasi ultimata aggiungete la bustina di zafferano e appena pronto lasciatelo raffreddare.

Intanto tagliate il pomodoro a pezzetti e fate soffriggere cipolla, pomodoro e piselli, aggiungete un po’ d’acqua, sale e pepe e tenete tutto sul fuoco per circa 15 minuti.

Preparate anche la pastella che vi servirà alla fine amalgamando acqua, sale e farina.

Quando è tutto pronto potete creare le arancine, quindi mettete uno strato di riso sul palmo della mano, metteteci sopra un po’ di condimento, coprite con un altro strato di riso e modellate tutto dandogli una forma.

Adesso passatele nella pastella e fatele riposare un po’ in frigo.

Infine fatele rotolare un po’ sul pan grattato e immergetele nell’olio bollente.

Sbizzarritevi e sostituite pomodori e piselli con i cibi che più vi piacciono, dagli spinaci ai pistacchi, olive, besciamella vegan, tofu o seitan con pomodoro, zucchine e melanzane, o qualsiasi altra cosa vi venga in mente, le alternative sono tantissime.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com