Gagliano: “La raccolta assegnata alle coop. permette un servizio redditizio per i lavoratori e minori costi per il comune”

0
Araba Fenice desk

E’ della settimana scorsa l’invito rivolto dall’ex dep. Regionale Salvino Caputo alle forze dell’ordine per una stretta vigilanza onde evitare che le amministrative venissero inquinate dal voto di scambio elettorale. “Ho avuto più di una conferma – dichiarava Salvino Caputo – che vi sono persone che fanno sottoscrivere schede di adesione a disoccupati per la costituzione di cooperative per la raccolta differenziata dei rifiuti, promettendo stipendi di 1000 euro al mese. Si tratta di fatti gravissimi che rischiano di condizionare e inquinare la regolarità del voto amministrativo. Oltre che creare false aspettative a soggetti disoccupati perché tutti sanno che nessuna struttura che opera nei rifiuti può determinare questi servizi e questi stipendi”.

Santo Gagliano, Presidente della Cooperativa Sociale “Ecologica del Sud”, che recentemente ha stipulato una convenzione con il comune di Monreale per fornire gratuitamente il servizio di raccolta dei rifiuti abbandonati al di fuori dei cassonetti e nelle zone periferiche del paese, si è sentito subito in dovere di esprimere in modo puntuale quale tipologia di servizio offrono e con quali risvolti occupazionali.

“La Cooperativa Sociale Ecologica del Sud opera nel settore dal 2011 ed è formata da soci e dipendenti lavoratori provenienti da generazioni di cenciaioli storici noti a tutti, perché sempre in giro con i loro mezzi a ritirare tutto quello che la gente butta”.

Il Presidente della Cooperativa Sociale spiega che, per ampliare la Società senza scopo di lucro e assegnae più posti di lavoro, oltre a fornire un servizio ai cittadini che comporterebbe una notevole riduzione della tassazione), ha dato a Pietro Mazzara, Perito Tecnico Industriale ambientale, Responsabile Tecnico Imprese Gestione Rifiuti iscritto all’Albo Gestori Ambientali (cat. 1-10) in qualità di Responsabile Tecnico, l’incarico di effettuare un business plan.

“Qualcuno asserisce che con i rifiuti non si possa arrivare a dare stipendi di 1000 € al mese, anche se nessuno della Cooperativa ha promesso questa cifra? Come dimostrato in altre Città più virtuose – dichiara Gagliano – con la raccolta differenziata, se ben gestita con un numero adeguato di personale, sia operativo e soprattutto amministrativo in funzione del numero di abitanti, si possono assicurare dignitosi stipendi. Si potrebbe garantire uno stipendio ad un personale anche maggiore a quello attualmente in servizio presso l’ATO”.

Il Presidente della Cooperativa fa inoltre riferimento all’invito rivolto da Caputo alle forze dell’ordine a vigilare su queste società che chiederebbero voti in cambio di offerte di lavoro.

“La nostra sicuramente non è una di quelle. La nostra Cooperativa sociale collabora con un’altra ditta di rifiuti differenziati che opera in circa 30 comuni della Sicilia. Altri ne sta acquisendo e ha già vinto una gara a Palermo per la differenziata degli abiti usati di cui a giorni si aspetta l’inizio dei lavori”. Quest’ultimo appalto porterebbe all’assunzione “da parte della cooperativa Sociale di altri dipendenti in gran parte svantaggiati”.

“Qualcuno dice che si creano false aspettative a soggetti disoccupati – conclude Gagliano – perché pensa che nessuna struttura che opera nei rifiuti può determinare questi servizi e questi stipendi. Evidentemente chi dice questo non ha competenze in merito di rifiuti, ed è bene che prima di sentenziare si documenti, come ogni professionista serio fa”.

Anche Pietro Mazzara ha voluto sottolineare la redditività dell’attività imprenditoriale svolta dalla Cooperativa di cui è responsabile Tecnico.

“Il problema dei rifiuti si può risolvere solo se gestito da cooperative sociali che li differenziano e li vendono per trarne degli utili, pagando i soci lavoratori e sgravando i Comuni con un vantaggio per le tasche dei cittadini.”

Intanto la Cooperativa Sociale “Ecologica del Sud” ha cominciato dalla scorsa settimana, come previsto dalla convenzione stipulata con il comune, il servizio di raccolta dei rifiuti differenziati al di fuori del centro urbano e comunque depositati al di fuori dei cassonetti. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com