Monreale, bruciata l’auto di Vincenzo Madonia

0
Araba Fenice desk

Monreale, 21 Maggio – Intorno alle ore 5 del mattino ha preso fuoco una Smart posteggiata in vicolo Trapani a Monreale, davanti l’abitazione del boss monrealese Vincenzo Madonia.

L’auto, appartenente alla famiglia dello stesso, aveva poca benzina al suo interno e la dinamica dell’accaduto fa pensare che l’incendio sia stato doloso. Forse un messaggio inviato alla famiglia di quel boss che, prima dell’operazione Nuovo Mandamento del 2013, contendeva il ruolo di vertice dell’organizzazione mafiosa monrealese a Settimo Damiani, già arrestato e condannato nell’operazione Perseo del 2008.

Madonia inoltre, come emerso dalle parole del pentito Micalizzi, doveva essere ucciso mesi addietro su ordine di un altro pezzo grosso della mafia normanna, Giuseppe Lucido Libranti, a causa di attività illecite poco gradite al resto dell’organizzazione.

Intorno alle 5.15 sono arrivati sul posto i vigili del fuoco e i carabinieri, che hanno raccolto quante più informazioni possibili per indagare sull’accaduto.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com