Comizi 23 maggio, Arcidiacono:’Nessun impegno simbolico su un palco, prima i fatti e poi le parole’

0
tusa big

Dopo l’ultimo incontro avuto con i gruppi politici che sostengono la mia candidatura a sindaco si è giunti coralmente alla scelta di porgere a mezzo di questo articolo il nostro saluto di ringraziamento per la chiusura della campagna elettorale.

Una scelta che deriva dalla particolare circostanza che vede la campagna chiudersi in una data che è diventata fortemente simbolica per la Sicilia, per l’Italia e per molti altri paesi ancora: il 23 maggio.
Nella giornata della commemorazione della morte di Giovanni Falcone, che in sé porta il ricordo di tutte le vittime della mafia, si è ritenuto giusto non distogliere nessuno dalle proprie abitudini. Ciascuno, candidati compresi, devono sentirsi liberi di celebrare il ricordo della fine della vita di un uomo che ancora da morto contrasta con forza e determinazione il crimine e il degrado del pensiero mafioso.

Siamo consapevoli che la discussione su questo tema sia sempre molto delicata; che la gente sia stanca della solita retorica antimafia che riempie le pagine dei nostri giornali 365 giorni l’anno senza far seguire a questa i fatti, e che ognuno di noi debba essere giudicato per l’impegno profuso su questo fronte.
Dal canto nostro, con grande orgoglio e senza alcun timore possiamo dire che nel nostro programma abbiamo dato grande spazio alla lotta alla criminalità organizzata attraverso misure di contrasto e prevenzione del fenomeno incentrate prevalentemente su un piano culturale e sociale.
Siamo quindi sicuri che tra un anno, quando avremo dimostrato di essere in grado di approvare un regolamento contro il gioco d’azzardo, contrastare la dispersione scolastica, favorire l’utilizzo sociale dei beni confiscati alla mafia e avviare centri aggregativi e d’aiuto specializzati, potremo organizzare una bella festa in nome di tutte le vittime della mafia senza che nessuno possa sollevare polemiche inutili e sterili.

Con questo spirito ringraziamo chi ha partecipato attivamente ai nostri lavori; chi ha voluto incontrarci per conoscere le nostre proposte; chi le ha voluto condividere e collaborare sollevando nuove istanze e soluzioni; chi si è voluto confrontare guidato da quello scetticismo razionale di chi vuole compiere la scelta migliore per la propria comunità.
Ringraziamo, infine, gli altri candidati e quanti tra i loro sostenitori si sono impegnati a mantenere moderati i toni della campagna elettorale”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com