Protocollo d’intesa sulla pubblicità elettorale e sulle affissioni elettorali: 5 candidati sindaco firmano

0
tusa big

Monreale, 27 aprile. Stamani, in Piazza Vittorio Emanuele, è stato firmato pubblicamente il protocollo d’intesa sul tema della pubblicità elettorale e sulle affissioni elettorali, proposto dal Movimento 5 Stelle ai candidati a sindaco di Monreale.

Presenti, in ordine alfabetico, Alberto Arcidiacono, Ferdinando Arena, Piero Capizzi, Fabio Costantini e Natale Sabella. Grande assente il sindaco Filippo Di Matteo.

I candidati firmatari si sono impegnati formalmente a rispettare una serie di punti volti a tenere pulita la città durante la campagna elettorale, non spargendo a pioggia i soliti “santini” e ad utilizzare esclusivamente gli spazi pubblici previsti e predisposti per l’affissione dei manifesti elettorali nel rispetto della normativa sulla “par condicio” nonché di denunciare immediatamente alle autorità chi trasgredisce tali indicazioni.

“Il momento della campagna elettorale – ha dichiarato Arcidiacono – non deve essere motivo per rendere ancora più sporca una città. E’ sotto gli occhi di tutti che in questo momento viviamo una situazione di degrado sociale quindi è cosa giusta partire da queste iniziative e mostrare rispetto per gli altri. La campagna elettorale va fatta cercando di convincere le persone con i programmi che si hanno. E’ necessario rispettare i cittadini ed il posto in cui si vive.

“Ritengo che questa sia una valida iniziativa di cui il paese ha bisogno – ha affermato Arena – perché parte dalle persone che dovranno amministrare questa città. Condividiamo pienamente e scriveremo nei volantini che realizzeremo che ne venga fatto un buon uso. Anche noi siamo promotori di questa idea e in più abbiamo sottoscritto ed accettato di buon grado di non partecipare a nessun comizio e non attaccheremo poster durante la festa del SS Crocifisso.”

“Il Movimento Futura – ha risposto Sabella – vuole viaggiare nel percorso della legalità e della trasparenza. Qualcuno che ha firmato ha già invaso la città, le frazioni ed i balconi di manifesti elettorali. Noi rimaniamo sulla legalità ma gli altri, che già hanno attuato diverse forme di pubblicità, partono con una marcia in più rispetto a noi. Una parte di questi signori ha firmato per una questione di necessità e di immagine. Probabilmente sosterranno quello che hanno firmato ma la gente non può dimenticare quello che già hanno fatto. Il candidato Capizzi, in particolare, aveva precedentemente invaso la città e sporcato i muri.“

“Ritengo che sia un accordo che mira al rispetto della città – ha dichiarato Capizzi – assolutamente condivisibile nei contenuti e nella forma e ritengo che il rapporto di reciproco rispetto tra i candidati sindaco sia un passaggio molto importante e significativo.”

“Mi aspettavo che anche il sindaco partecipasse – ha affermato Costantini – perché è un impegno che rientra nella legalità. Non stiamo chiedendo nulla di nuovo anche se va in discontinuità con il passato. Il sindaco non aveva dato la propria adesione, se non attraverso un assessore. Potrebbe essere poco sensibile a questa tematica; era qualcosa di particolarmente importante. I candidati sindaco sono chiamati a rispettare i contenuti di questa intesa. Staremo attenti a chi possa avere pensato semplicemente di limitarsi ad una operazione di visibilità.”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com