Arcidiacono presenta il primo assessore: PIERGAETANO CAPIZZI

0
tusa big

È Piergaetano Capizzi il primo assessore nominato da Alberto Arcidiacono, candidato a Sindaco di Monreale appoggiato dalle liste civiche “Cambiamo Monreale”, “Idee in Movimento” e “Vivi Monreale”.

Quarantacinque anni, laureato in giurisprudenza e abilitato all’esercizio della professione di avvocato, Capizzi è dipendente dell’ IPAB “Principe di Palagonia” di Palermo.
Si definisce “moderato nei contenuti e nell’azione“; da tempo impegnato politicamente sul territorio, è stato componente e presidente dell’Assemblea dei comuni ”Monreale Jetas”.
Tra il 1999 e il 2004 è stato consigliere comunale: unico eletto nel Centro Cristiano Democratico (CCD), poi Unione dei Democratici Cristiani e di Centro (UDC), di cu è componente del direttivo provinciale.
Durante la sua attività di consigliere comunale si è battuto contro l’affidamento del complesso monumentale Guglielmo II ai privati avendo ritenuto corretta la gestione diretta dello stesso complesso da parte del Comune, con l’utilizzo del personale precario impegnato nell’Ente e di risorse umane del luogo.
Ha manifestato, inoltre, la sua contrarietà all’acquisto di altri immobili da parte del Comune, per evitare il ricorso a mutui che avrebbero ulteriormente aggravato le casse comunali.

Aderisco al progetto di Arcidiacono perché rappresenta un percorso in netta discontinuità con il passato, un progetto portato avanti da diversi gruppi politici che rappresentano un mix perfetto di esperienza e gioventù, perché essere ‘nuovi’ vuol dire soprattutto avere voglia di comportarsi in maniera diversa – afferma Capizzi – Spero di poter mettere le mie competenze e il mio entusiasmo al servizio dei cittadini, affinché si possa migliorare la vivibilità di un paese che è ormai al collasso”.

È orgoglioso della scelta anche lo stesso Arcidiacono, che dichiara:”Sapere di poter contare su persone oneste e di grandi capacità come Piergaetano mi riempie di gioia e mi dà ancora più consapevolezza della forza del progetto. L’ho scelto perché in lui vi è l’esperienza di chi fa politica da anni e la voglia di fare di un giovane. Per questo sono sicuro che potrà essere un valore aggiunto per noi e per la città tutta”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com