Si è svolto l’ultimo consiglio comunale di questa legislatura: approvato la delibera sull’adeguamento dei parcheggi adibiti a commercio in piazza Guglielmo II

0
tusa big

Monreale, 17 Aprile. Si è svolto oggi l’ultimo consiglio comunale della legislatura Di Matteo. Il consiglio comunale ha approvato con l’unanimità dei consensi dei presenti la delibera di adeguamento dei parcheggi adibiti a commercio nelle piazze Guglielmo II e Vittorio Emanuele.

La seduta si è aperta con la discussione dell’emendamento presentato alla delibera dalla III commissione consiliare, con il consigliere Scalici che ha esposto il contenuto dello stesso: l’emendamento specifica la posizione delle bancarelle, che dovranno rispettare una disposizione a raggiera intorno l’aiuola presente in Piazza Guglielmo II, seguendo così le disposizioni della soprintendenza ai beni culturali riguardo le zone di rispetto agli edifici di rilevanza storico culturale.

Le postazioni, inoltre, non potranno superare le misure di 200×150 cm, dovendo essere movibili, così da consentire la loro rimozione nelle ore notturne.

In ultimo, l’emendamento prevede che lo stesso piano sia inviato alla soprintendenza che dovrà esitare il suo parere in merito.

In seguito all’intervento del consigliere Scalici, è intervenuto il consigliere Caputo, il quale ha dichiarato il suo voto favorevole all’emendamento, congratulandosi con la commissione per aver finalmente prodotto un atto che entrasse nel merito della questione, e inoltre auspicando che questo sia solo l’inizio di una fattiva collaborazione fra commercianti, amministrazione comunale e soprintendenza regionale.

L’emendamento è stato quindi messo in votazione: 13 i consiglieri presenti in aula (Albano, Arcidiacono, Caputo, Di Verde, La Corte, Romanotto, Russo, Scalici, Schimmenti, Sirchia, Venturella, Villanova, Vittorino), in quali hanno tutti dato il loro voto favorevole, approvando così all’unanimità l’emendamento. Con lo stesso risultato è stata approvata la delibera così emendata.

In seguito alla votazione, prima della prosecuzione dei lavori, è intervenuto il segretario generale Dott. Ettore Sunseri, il quale ha chiarito come, essendo entrato in vigore giorno 11 Aprile il termine dei 45 giorni dalle elezioni amministrative nel nostro Comune, il consiglio comunale potrà riunirsi solo in caso di votazioni riguardo provvedimenti improcrastinabili o la cui mancata approvazione provocherebbe un danno al Comune stesso.

Prima di passare alla discussione dei successivi punti all’ordine del giorno, sono intervenuti i consiglieri comunali Schimmenti e Scalici, i quali hanno voluto salutare il consiglio comunale, data la loro mancata candidatura alle prossime elezioni.

“Volevo cogliere l’occasione per salutare l’istituzione del consiglio comunale”, ha dichiarato Giovanni Schimmenti. “Auguri a tutti, con l’auspicio che Monreale possa avere quello che si merita perché questa è una grande città. Io non sparirò”, ha poi concluso, “ma sempre senza chiedere nulla di personale alla politica. Chi vuole fare politica si metta in testa una cosa: si viene qui per fare il bene della città.

Anch’io saluto il consiglio comunale”, ha poi dichiarato il consigliere Scalici, “perché neanch’io mi candiderò. Ringrazio il consiglio comunale tutto, perché in questo periodo ho avuto la possibilità di crescere sia dal punto di vista personale che da quello professionale”.

Nella successiva verifica del numero legale, stante 5 consiglieri presenti in aula (Arcidiacono, Caputo, Romanotto, Scalici, Villanova), lo stesso è venuto meno, ed il consiglio è stato quindi chiuso.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com