Oggi è 28/05/2018

Politica

Una spremuta con: Fabio Costantini

Selezione della lista, turismo, riqualificazione della spesa, “Voice IP”, strategia “rifiuti zero”, portale turistico e Wi-Fi gratuito, fondi regionali, europei e politiche per i giovani, piano viario. Questi alcuni dei temi trattati nel corso dell’intervista con il candidato sindaco del M5S

Pubblicato il 16 aprile 2014

Una spremuta con: Fabio Costantini

Il Movimento 5 Stelle Monreale non ha del tutto definito la lista dei candidati al consiglio comunale. Alcune candidature sono ancora al vaglio, mentre a breve dovrebbe essere fornita un’anticipazione sulla squadra di governo. Fabio Costantini, il candidato sindaco del Movimento, spiega all’inizio dell’intervista le motivazioni che hanno condotto gli attivisti a presentarsi alla competizione elettorale e a rifiutare aggregazioni con altre forze politiche. Quindi chiediamo una valutazione sull’amministrazione di questo paese degli ultimi 5 anni?

Siamo consapevoli della criticità economica di questo periodo storico che ha avuto anche riflessi sul bilancio della nostra città. Siamo però critici sull’attività che quest’amministrazione ha svolto su altri fronti. Penso alle uscite di bilancio. Si sarebbe dovuta avviare un’operazione di riqualificazione della spesa, tesa a migliorare alcuni servizi abbassando i costi, come quello dei rifiuti.

In che modo concretamente si sarebbe potuta ridurre la spesa dell’Ente?

Noi presentiamo il progetto “No cart”. E’ assurdo, è anacronistico che il comune debba ancora sostenere spese di toner e di carta, oggi del tutto superflue con l’avvento della comunicazione digitale. E’ inconcepibile che la comunicazione tra gli uffici debba avvenire tramite il doppino telefonico, quando esiste il “Voice IP”. Ci sono comuni che lo adottano tranquillamente. Ridurremmo la spesa telefonica annua che si aggira intorno ai 400.000 €. Dobbiamo abbandonare la logica che i soldi non ci sono. I margini per la riqualificazione della spesa esistono.

Ha condiviso la scelta dell’amministrazione di aderire al Piano di Riequilibrio Pluriennale?

Non ci saremmo mai dovuti trovare a quel bivio, quando la scelta era ormai ineludibile. Se si fossero affrontati a tempo debito gli sprechi e le clientele alimentate dalla spesa comunale, non ci saremmo oggi posti questo problema.

Rifiuti: come affrontare la questione?

Abbiamo un problema che spesso si manifesta sotto forma di emergenza igienico-sanitaria. L’Europa ha imposto degli obiettivi in termini di raccolta differenziata che sarebbe utili anche per il bilancio comunale. Invece siamo alla situazione di partenza. Più volte sono stati presentati i progetti di raccolta differenziata, di fatto non sono mai partiti, ad eccezione di quella forma volontaria che spinge i cittadini, per amore verso l’ambiente, a recarsi all’Ecocentro. E’ inaccettabile. Il M5S è promotore assieme ad altri comuni della strategia “rifiuti zero”.  Comprende la riduzione dei consumi di materiali d’imballaggio e delle forme di oggetti monouso. E’ una strategia già adottata in alcune aree della Sicilia e anche in alcuni paesi serviti dall’ATO, che riescono a conseguire risultati di raccolta differenziata superiori al 70%. Il Comune di Monreale, oltre a fornire un cattivo servizio ai suoi cittadini, incide negativamente sui bilanci dell’ATO e di conseguenza sulla pressione fiscale di quei paesi virtuosi, come Bisacquino e Giuliana, che raggiungono percentuali di raccolta differenziata del 70%.

Come può diventare il turismo motore dell’economia monrealese?

Il problema del turismo va affrontato in maniera strutturale, e non su singoli temi. Il museo multimediale sarà un valore aggiunto, ma non è l’unica soluzione. Deve essere messo in moto un meccanismo virtuoso. Il turismo è la priorità per l’economia del paese. Dobbiamo essere attrattivi. Il comune deve divenire un creatore di eventi, nei confronti del turista, ma anche dei visitatori, entrambi portatori di risorse economiche. Sono categorie distinte: I turisti, come quelli delle navi da crociera, fanno registrare durante la giornata picchi di flusso alti, ma con una permanenza media. Invece dovremmo concentrarci sui visitatori, che garantiscono una permanenza maggiore nell’arco della giornata. Il complesso storico e monumentale del paese è vario e andrebbe rivalutato, come il Castellaccio e l’Abbazia dei Benedettini a San Martino. Bisogna creare un itinerario interno e deve farlo il comune. Non basta allestire il mercatino di Natale e aspettare che il turista arrivi. Ci vuole una fase di progettazione e la pubblicizzazione degli eventi. Abbiamo l’idea di raccogliere gli operatori del turismo all’interno di un “portale turistico” per Monreale, che costituisca un punto d’appoggio per il turista che approda nella nostra città. Proponiamo il Wi-Fi gratuito, cosicché, non appena il turista accede alla rete pubblica, viene veicolato sul portale turistico dove ritrova tutti i servizi offerti dal comune.

Politiche per i giovani. Quali proposte?

I Giovani vanno impegnati e stimolati, dal punto di vista culturale e professionale. Vogliamo lanciare il progetto Erasmus interculturale monrealese. Il comune deve organizzare, tramite una partnership con altri paesi europei, forme di gemellaggio, che prevedono costi ridotti per il comune stesso. Per quanto riguarda l’aspetto lavorativo, a Monreale viviamo la difficoltà di intercettare i fondi europei e regionali. Esistono fondi regionali per incentivare l’autoimprenditorialità e per l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani. Nella nostra squadra abbiamo tecnici che si occupano di progettazione europea e di fondi strutturali.

Quindi assegnerete ad esperti questo compito?

Assolutamente no. Bisogna ripartire dalla riqualificazione del personale del comune. Riteniamo che ci siano personalità valide, in questo momento demansionate o dequalificate e quindi demotivate. Il personale va impiegato al meglio.

Piano viario. Quali progetti?

Prevediamo l’intera riorganizzazione di tutto il territorio di Monreale, non solo del centro storico. Una revisione strutturale del traffico monrealese. Il centro storico va chiuso, senza se e senza ma. La chiusura del centro storico è d’altronde un passaggio che va fatto ai fini del riconoscimento dell’UNESCO.

Vi siete confrontati con i commercianti?

Le categorie dei commercianti vanno coinvolte nel processo decisionale. Il nostro progetto va anche nel loro interesse, perché teso ad incrementare il turismo, a rendere il comune più ricettivo, a creare un’offerta migliore. Non potremo che trovare un accordo. Le nostre idee vanno condivise con la cittadinanza. Noi siamo per la democrazia diretta e partecipata.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Miss Monreale 2018. Venerdì 1 giugno al via il casting (Nell’articolo come partecipare)

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2018 - Al via il Casting per la seconda edizione di MISS MONREALE. Da venerdì 1 giugno, presso l’hotel Savoia di Monreale, in via Benedetto D’Acquisto, dalle 15,00 alle 19,00 cominceranno le selezioni. Dopo il successo della prima edizione del concorso di..

    Continua a Leggere

  • Cimitero degli orrori. «Mancati incassi per 3 milioni». Tremano gli uffici comunali

    Politica

    Monreale, 28 maggio 2018 - Un danno di quasi tre milioni di euro alle casse del comune di Monreale e dell’Asp. Sono le cifre riportate nell’ordinanza firmata dal gip Fabio Pilato che ha portato all’

    Continua a Leggere

  • Il “Cimitero degli orrori” di San Martino delle Scale. La carriera di Giovanni Messina, da muratore a imprenditore milionario

    Politica

    Monreale, 28 maggio 2018 - Giovanni Messina, settantenne originario di Palermo, si era trasferito a San Martino, dove da anni vi abita con la moglie, Erminia Morbini, di origine monrealese, e con figli e nipoti. Oggi vive in una bella villa a fondo San Benedetto, immersa tra gli alb..

    Continua a Leggere

  • Spaccio di eroina allo ZEN davanti ai bambini. Neutralizzata una banda. Dosi vendute a 10€ (I NOMI DEGLI ARRESTATI E IL VIDEO DELL’OPERAZIONE)

    Politica

    [gallery ids="64892,64893,64894,64895,64896,64897,64898,64899,64900,64901,64902,64903"] Palermo, 28 maggio 2018 - I Carabinieri della Stazione di San Filippo Neri hanno eseguito un’ordinanza relativa all’applicazione di 8 misure cautelari, 5 in carcere e 3 divieti di dimora nel Comune di Pale..

    Continua a Leggere

  • Folla al Cimitero degli Orrori: “Abbiamo dato a Messina 10.000€. 5.000 per tumulare mio padre, altre 5.000 per riservare un posto accanto a lui per mia madre, ancora in vita. Soldi buttati al vento, così come gettata da qualche parte è la bara di mio padre” (IMMAGINI E VIDEO)

    Politica

    [gallery ids="64843,64844,64845,64846,64847,64848,64849,64850,64851,64852,64853,64854,64855,64856,64857,64858,64859,64860,64861,64862,64863,64864"] Monreale, 27 maggio 2018 - Rabbia, tanta rabbia, ma anche tante lacrime di disperazione per non sapere dove deporre un fiore o dove inginocchiarsi pe..

    Continua a Leggere

  • Domani a Piana degli Albanesi un gruppo di Ministri albanesi e kosovari

    Politica

    Piana degli Albanesi, 26 maggio 2018 - Domani, 27 maggio e il 28 maggio una delegazione di Ministri della Repubblica d’Albania e della Repubblica del Kosovo terranno visite ufficiali in Sicilia. In particolare domenica 27 a Piana degli Albanesi l’incontro verterà sul tema “Minoranze stor..

    Continua a Leggere

  • Le ossa dei morti nascoste nel cemento. Sono 12 gli indagati del Cimitero degli orrori

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2018 – Quello che esce fuori dalle indagini dei carabinieri di Monreale sul cimitero di San Martino delle Scale è davvero inquietante e sconcertante. Non a caso i carabinieri lo hanno definito il «Cimitero degli Orrori». L’operazione di questa mattina, che ha portato agli ..

    Continua a Leggere

  • Ligabue in visita a Monreale. Toccata e fuga del famoso rocker

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2018 - Stamattina Ligabue si trovava a Monreale. Il famosissimo rocker emiliano è stato avvistato nei pressi di piazza Vittorio Emanuele. Alla notizia numerosi fan hanno iniziato a dare la caccia a Ligabue Il cantante ha però fatto una fugace visita nella nostra città e non..

    Continua a Leggere

  • Cimitero degli orrori a Monreale. NOMI E FOTO degli arrestati

    Politica

    [gallery ids="64792,64793,64794,64795"] Tutti sono gravemente indiziati di avere fatto parte di un’associazione per delinquere finalizzata alla commissione di numerosi delitti tra cui quelli di truffa, falsità in atti pubblici commesse da privati, falsità in certificazioni, violazione di sepo..

    Continua a Leggere

  • Arresti a Monreale e avvisi di garanzia. Banda gestiva il cimitero VIDEO e INTERCETTAZIONI

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2018 - Questa mattina, a partire dalle prime luci dell'alba, i carabinieri di Monreale sono impegnanti nell'operazione di esecuzione del..

    Continua a Leggere

  • Cimitero degli orrori a Monreale. Arrestate 4 persone e numerosi avvisi di garanzia

    Politica

    Monreale, 26 maggio 2018 - Stamattina, su ordine della Procura della Repubblica di Palermo, i Carabinieri della Compagnia di Monreale in esecuzione di un’Ordinanza del G.I.P. presso il Tribunale di Palermo hanno arrestato 4 persone e sottoposto una quinta alla misura cautelare coercitiva d..


  • “La mafia uccide, il silenzio pure”

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2018 - La Feltrinelli di Palermo Giovedì 31 maggio alle ore 18:30 dedica un intenso pomeriggio alla memoria di Peppino Impastato, nell’anno in cui ricorre il quarantennale della morte, con l’incontro “La mafia uccide, il silenzio pure”. La storia di Peppino – cele..


  • Fuori uscita liquami in via San Martino. La replica di Gelsomino e Zingales a Moncada

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2018 - “Non so chi ha dato queste notizie mi assumo la responsabilità nel dire che non corrispondono a verità e che gli assessori presenti si sono semplicemente impegnati ad esaminare la problematica e cercare di trovare una soluzione dopo avere esaminato la pratica inerente ..


  • Capizzi: “Accertare responsabilità? Concordo con Caputo, ma necessario fare un’analisi approfondita su chi ha provocato danni già giudizialmente accertati, con sentenze emesse in via definitiva”

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2018 - “Poche volte mi sono trovato d'accordo con l’avv. Caputo, e questa è una di quelle. Nella vita di ognuno di noi accadono talvolta dei fatti che danno una scossa, lasciano un segno, molto spesso in positivo, perché conducono a nuove r..


  • Fuoriuscita di liquami in via San Martino intervengono i tecnici

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2018 -Fuoriuscita di liquami in via San Martino, zona Ponticelli. Su segnalazione dei cittadini questa mattina sono intervenuti sul posto i tecnici dell'Amap, rimane da verificare se il problema riguarda la fognatura del comune di Monreale.  Per risolvere una volta e..


  • A San Cipirello arriva il colore. Una piazza dedicata a Caronia, medico antifascista, e a Sonnino

    Politica

    San Cipirello, 25 maggio 2018 - Quegli edifici, un tempo grigi e anonimi, diventano il trionfo del colore e del ricordo di due personalità che hanno portato in alto il nome di San Cipirello. L’artista romano Eliseo Sonnino ha creato, in una piazza della città della Valle dello Jato, il murale da..


  • L’antimafia dei fatti. Una mietitrebbiatrice per le sorelle Napoli. Un dono per ricominciare

    Politica

    Mezzojuso, 25 maggio 2018 -   Il 23 maggio è stata la giornata delle celebrazioni antimafia. Incontri, convegni, discussioni, cortei, foto in bella vista e tante parole in occasione del ricordi delle stragi di mafia. Mentre in molte città siciliane si sprecavano parole, ..


  • Pioppo, la delegazione senza anagrafe e stato civile. Lo Coco interroga il sindaco

    Politica

    Monreale, 25 maggio 2018 - I servizi di anagrafe e stato civile non vengono ancora garantiti presso la delegazione municipale di Pioppo. Da oltre un anno, in seguito al trasferimento di personale, i pioppesi devono recarsi a Monreale per usufruire dell’ufficio. Sulla questione il capogruppo del gr..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com