Presenza di amianto, la procura chiude il parco Ninni Cassarà

0
Araba Fenice desk

Chiude al pubblico il parco cdel comune di Palermo Ninni Cassarà. I vigili urbani del Nopa hanno, infatti, posto sotto sequesto il polmone verde, in seguito ad una inchiesta che è partita da alcuni servizi mandati in onda da Blog Sicilia e Striscia la Notizia. Le immagini riprendevano alcuni operai al lavoro con delle ruspe che riponevano delle lastre di amianto e rifiuti all’interno di una grossa buca.

La Procura di Palermo ne ha disposto il sequestro preventivo d’urgenza per la “accertata presenza di fibre di amianto”.  Il provvedimento è stato già eseguito e il parco chiuso al pubblico. Da tempo, c’era più di un sospetto sulla presenza di amianto in uno dei parchi, ormai, più frequentati della città, frequentati da interi nuclei familiari e bambini soprattutto durante i week-end e da tanti podisti che lo affollano per gli allenamenti.

L’inchiesta è stata coordinata dal procuratore aggiunto Dino Petralia. Adesso il Comune dovrà procedere alla bonifica. 

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com