Monreale, il Convegno sull’approccio etico all’autismo e il danno da vaccinazione

0
tusa big

Monreale. Sabato 12 aprile 2014, nel pomeriggio, si è svolto in Aula Consiliare il Convegno sull’approccio etico all’autismo e il danno da vaccinazione. Il convegno organizzato dal Comitato Montinari unitamente alla Presidenza del Consiglio di Monreale ha riscosso successo e molto interesse. La presenza delle Istituzioni quali il Presidente del Consiglio Ing. Alberto Arcidiacono, dell’onorevole della Regione Sicilia dott. Salvatore Lo Giudice e con la partecipazione della chiesa con Padre Nicola Gaglio è stata di grande e solidale supporto.

Il Convegno ha avuto inizio con una Benedizione ai bambini disabili e alle loro famiglie “che con forza, tenacia e amore lottano giorno dopo giorno per garantire un presente ma principalmente il futuro ai propri figli, questi bambini sono splendide creature di Dio” sono state le meravigliose parole di conforto e di sostegno pronunciate da Padre Nicola Gaglio che commosso e grande affetto guardava i bimbi cercando di trasmettere loro serenità. Incisivo, forte e di grande amorevolezza è stato l’intervento del Presidente del Consiglio di Monreale Ing. Alberto Arcidiacono, insignito della Presidenza Onoraria del Comitato Montinari,fortemente voluta dallo stesso Professore Montinari e dai genitori dei bambini disabili con la motivazione: “perché con spirito libero, solidarietà, amore si prodiga per la vita disabile”.

Le parole che Arcidiacono ha pronunciato sono state di denuncia: “esistono delle realtà come il danno da vaccino che non devono essere nascoste ma affrontate e sostenute per migliorare e garantire la vita. Non si è contro i vaccini ma per la prevenzione e l’informazione” hanno tuonato dentro l’aula consiliare. L’onorevole dott. Salvatore Lo Giudice, insignito del ruolo di socio onorario del Comitato Montinari per il sostegno e l’impegno profuso nel sostenere la vita disabile, visibilmente commosso, ha scosso gli animi con il suo intervento carico di solidarietà verso le famiglie e i bambini: “questa sera sono qui in veste di medico, di deputato della Regione Siciliana ma soprattutto di padre che grande con dolore vede la sofferenza di meravigliosi genitori e dei loro splendidi figli che non hanno intenzione di arrendersi, mi unisco a loro per sorreggerli e aiutarli…”.

Laconica è stata questa volta la testimonianza di Marika Arcidiacono (Responsabile alle pubbliche relazioni del Comitato Montinari ma principalmente mamma di Miriana, ragazza affetta da encefalopatia post vaccinica) la quale ha asserito: “ho sempre raccontato la mia storia cercando di trasmettere il mio dolore ormai trasformatosi in forza, questa sera però desidero che arrivi a voi in modo diverso perché possiate in parte vivere il nostro mondo, un mondo fatto di incertezze, paure, speranze svanite, noi nonostante tutto sorridiamo alla vita…” Si sono spente le luci e musiche, parole, foto, immagini di vita, di sorrisi, di dolore, di paura hanno riempito l’aula Consiliare…il video ha raccontato la storia di Marika, Fabio, Miriana, Antonella, Gabriele, Sergio, Caterina, Carmelina, Rosario,Giovanna…che uniti ad un destino comune affrontano la vita con grande tenacia. Un video che è arrivato forte come un pugno,travolgente e violento come un uragano…quando si sono riaccese le luci in sala un silenzio espressivo si percepiva nell’aria dando vita ad un interminabile plauso.

Si sono susseguite le testimonianze della sig.ra Antonella Serio che con grande commozione ha raccontato la sua storia e quella di suo figlio Gabriele affetto da tetraparesi post vaccinica. Commovente è stata la lettera che Carmelina ha letto, una lettera indirizzata a sua figlia Caterina che il giorno prima ha compiuto 18 anni: “oggi compi 18 anni e la paura mi travolge perché il pensiero di te da sola quando non ci sarò più io ad occuparmi di te mi tormenta”. Il prof.Montinari non si è risparmiato nel dare informazioni precise e dettagliate per diffondere la verità una verità scomoda ma reale tutto ciò per migliorare e soprattutto evitare l’ulteriore diffusione di tali patologie.

L’avv. Giuseppe Romeo nel prendere la parola ha chiaramente spiegato le leggi che tutelano i diritti dei diversamente abili e dei danneggiati da vaccino poiché esiste una legge, la legge 210/92 che riconosce il nesso di causalità tra l’infermità e la vaccinazione. Un convegno interessante,storie toccanti e commoventi che hanno suscitato emozioni, toccato le coscienze, condotto a riflessioni.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com