Massimiliano Lo Biondo nega le indiscrezioni: né consigliere comunale né assessore

0
tusa big

Monreale, 30 Marzo. È di pochi minuti fa l’indiscrezione che vedrebbe l’attuale consigliere comunale del Partito Democratico, Massimiliano Lo Biondo, nel novero dei papabili per le liste del Partito Democratico alle prossime elezioni amministrative monrealesi, nonché come possibile componente della prossima giunta monrealese, qualora a vincere le elezioni fosse la coalizione di centro sinistra guidata da Piero Capizzi.

Ma, quasi immediatamente, perviene la totale smentita della vicenda da parte del politico renziano: nelle sue parole, la chiara indicazione che, in primo luogo, non farà parte delle liste del PD per le prossime elezioni amministrative,ed inoltre non “vuole che il suo impegno politico sia ridotto a merce di scambio per una passerella da assessore.

“Rispetto il mio partito e le sue scelte, ma io ho detto no a logiche di poltrona”, ha infatti dichiarato Lo Biondo, commentando ironicamente la sua immunità alla “poltronite”.

Le dichiarazioni poi continuano, ed involvono il percorso di avvicinamento alle elezioni amministrative compiuto dal Partito Democratico, con un’ulteriore indiscrezione, diretta soprattutto agli iscritti nel PD: “È sotto gli occhi di tutti come siano andate certe cose, sfido chiunque a non condividere le mie scelte.

Se qualcuno vuole posso dar io un’indiscrezione: non conosco gli accordi derivanti dalle ultime riunioni (e lo stesso dicasi per le riunioni che hanno preceduto le primarie), perché a questi incontri non sono stato invitato, è importante che gli iscritti nel mio partito lo sappiano! Mi dispiace che escano fuori delle indiscrezioni rispetto alle quali io non so nulla, da ritenersi quindi prive di qualsiasi fondamento”.

Lo Biondo, chiude poi le sue dichiarazioni, con uno sguardo al suo partito, al percorso politico compiuto in questi anni, con la volontà di continuare a fare politica:

“Io sono un uomo di partito che crede nei valori meritocratici, di trasparenza, affidabilità, solidarietà, coerenza e rispetto per la città, per le persone e per le loro storie.

Un PD capace di far crescere e valorizzare la propria classe dirigente, il paese in cui vivo e l’Italia tutta.

Continuerò a fare politica sempre e comunque all’insegna dei valori che mi hanno caratterizzato e che per strada mi hanno fatto trovare delle persone straordinarie e mi hanno fatto condividere percorsi politici e umani straordinari.

Con questo, ritengo la vicenda personalmente chiusa.” 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com