Politica

“Caro sindaco Di Matteo, Monreale aderisce o no al Patto dei Sindaci?”

“Caro sindaco Di Matteo, Monreale aderisce o no al Patto dei Sindaci?”

Il Movimento, che vuole candidato a sindaco Natale Sabella, ricorda che una delibera del Consiglio comunale del mese di settembre dava il via libera all’iniziativa, ma che dopo quella data più nulla è trapelato.

“L’adesione al Patto obbligherebbe la nostra amministrazione a ottemperare a una serie di obblighi in merito all’abbattimento delle emissioni inquinanti entro il 2020, cosa che determinerebbe un indiscutibile miglioramento delle condizioni di vivibilità nel nostro paese” ricorda. 
Il Movimento si chiede dunque cosa impedisca al Sindaco di aderire al Patto.
“Ci sono oggettive difficoltà determinate dalla totale incompetenza dei nostri amministratori, attuali ma anche i vecchi. Infatti, il Patto dei Sindaci consentirebbe di utilizzare risorse poderose per effettuare interventi di efficienza energetica su tutti gli edifici comunali; consentirebbe di creare impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili, col contestuale abbandono delle tradizionali produzioni legate a combustibili inquinanti; consentirebbe un completo ammodernamento del parco mezzi del comune, per esempio grazie all’acquisto di veicoli elettrici o al più ibridi; consentirebbe una rivoluzione nella mobilità pubblica, visto che sono previsti finanziamenti per l’acquisto di pullman elettici, che potrebbero essere utilizzati da una municipalizzata monrealese che si occupi di trasporto urbano. E si potrebbe fare tanto altro”.

E sembra che Monreale Futura sia disponibile alla collaborazione, infatti:
“Si tratta semplicemente dell’invio di un modulo che, se il sindaco lo desidera, potremmo anche noi di Monreale Futura fornirgli, anche già compilato (resterebbe da firmare e inviare la PEC)”.
E continua analizzando: 
“Se è vero che l’adesione al Patto dei Sindaci non è ancora stata fatta, la ragione sarà senz’altro che nessuno dei nostri politici sa come funzionino i meccanismi del Patto. La testimonianza sta già nel piano delle opere triennali che il Consiglio comunale ha già deliberato lo scorso anno, ma all’interno del documento non c’è alcun riferimento a eventuali interventi di efficienza energetica negli edifici del comune. E se non ci sono nel documento i progetti inerenti gli interventi di efficienza energetica, allora non è possibile chiedere finanziamenti o contributi alla Comunità europea. Quale sarà la ragione di questa incongruenza? Deduciamo, appunto, che nessuno sappia quali siano le possibilità di finanziamento a cui consentirebbe di accedere il Patto. Nel piano triennale c’è solo un riferimento alla realizzazione di impianti fotovoltaici sugli edifici del comune, ma dalla descrizione del progetto si evince la confusione che si fa tra impianti fotovoltaici e impianti solari termici: in pratica, questo progetto, così come è formulato, non serve a niente. 

E ricordando che, nell’incontro con la cittadinanza presso Villa Savoia di Domenica 16 marzo sui Fondi Comunitari, è stata segnalata la necessità di realizzare quegli impianti fotovoltaici che consentirebbero ai cittadini di risparmiare 1.000.000 di euro all’anno in bollette elettriche, continua: 
“C’è sicuramente un’altra ragione che induce il sindaco a tergiversare: le responsabilità che dovrebbe assumersi sarebbero notevoli e questa classe politica ha già dimostrato di non volersi impegnare a fondo per risolvere i problemi della gente. Vorremmo comunque tranquillizzarlo, visto che non sarebbe lui a doversene occupare nel corso della prossima legislatura. Infatti, gli chiediamo soltanto che inoltri il modulo di adesione al fine di avviare l’iter procedurale in tempi brevi. Poi sarà la successiva amministrazione a occuparsi del resto.
Se l’amministrazione avesse in mente di far aderire il nostro comune al Patto dei Sindaci, il piano delle opere triennali dovrebbe essere cestinato e rielaborato integralmente, a meno che all’interno dei progetti non siano previsti interventi specifici di efficienza energetica”.
E avendo chiara la procedura, il Movimento incalza, rendendo espliciti i vari passaggi. 

Gli interventi da implementare riguarderebbero, sia l’efficienza energetica degli edifici che la realizzazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili, la rivoluzione della mobilità urbana, il rinnovo completo del parco macchine, la realizzazione della conduttura fognaria di Pioppo, la realizzazione della conduttura fognaria di Giacalone-Pezzingoli, la realizzazione della conduttura fognaria di San Martino delle Scale e così via”.
E conclude: “Il sindaco sta perdendo tempo.
Di Matteo ci dica chiaramente cosa intende fare, o ci sorprenda esibendo la ricevuta dell’inoltro della domanda di adesione”.

Per leggere il testo integrale collegarsi a:
http://movimentomonrealefutura.wordpress.com/…/lettera…/

Ricevi tutte le news
Scritto da: Redazione
Pubblicato il 29 marzo 2014

Potrebbero interessarti anche:


  • Monreale. Rendiconto 2016. Fumata nera in consiglio: l’opposizione fa mancare il numero legale

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Ennesima fumata nera in consiglio comunale. Rinviata a domani pomeriggio, per mancanza del numero legale, la seduta convocata per procedere all’approvazione del rendiconto finanziario 2016. Il consiglio comunale, dopo il rinvio delle prime sedute, era stato convocat..

    Continua a Leggere

  • Precari nella P.A. dal 1 gennaio 2018 parte il piano straordinario di assunzioni

    Politica

    Al via all'assunzione di 50 mila precari storici della pubblica amministrazione. La circolare firmata dalla ministra della PA Marianna Madia dà indicazioni alle amministrazioni pubbliche che potranno partire subito con le assunzioni, a partire da gennaio 2018, per ..

    Continua a Leggere

  • Nelle scuole P. Novelli e Guglielmo “Nessun parli”: Suoni, movimenti, linee e colori

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - "Vale la pena che un bambino impari piangendo quello che può imparare ridendo?" Questo è l'interrogativo che si poneva il grande Gianni Rodari, rispetto alle più rigide, ripetitive e, spesso, persino punitive modalità di un certo modo, tradizionale, o..


  • Corleone, condannati e assolti al processo Grande Passo 4. Imprese denunciano il pizzo

    Politica

    [ngg_images source="galleries" container_ids="248" display_type="photocrati-nextgen_basic_imagebrowser" ajax_pagination="0" order_by="sortorder" order_direction="ASC" returns="included" maximum_entity_count="500"] Corleone, 23 novembre 2017 - La procura antimafia aveva richiesto in tutto, per le ..

    Continua a Leggere

  • “Spunti di cambia-Menti”: un cine-convegno al Pagliarelli per i detenuti uomini maltrattanti

    Politica

    Palermo, 23 novembre 2017 -In occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle Donne, l'Associazione “Un Nuovo Giorno”, con il patrocinio del Comune di Palermo promuove e organizza, all’interno della casa Circondariale Pagliarelli il cine-convegno “Spunti di cambia-Menti”. L'even..

    Continua a Leggere

  • A Monreale la prima sagra del Buccellato. Il 9 e 10 dicembre cultura, scienza e tecnologie alimentari

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Monreale si prepara al Natale con un dolce evento dal sapore siciliano. Il Collegio di Maria, il 9 e 10 dicembre, ospiterà la prima sagra del buccellato, il biscotto tipico della ricorrenza natalizia. La manifestazione è organizzata dall'Associazione dei Commercianti d..

    Continua a Leggere

  • Monreale, Sandro Russo (PD): “Capizzi riferisca in aula sui responsabili del dissesto finanziario”

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Oggi pomeriggio con molta probabilità il sindaco Capizzi dovrebbe trovare tra i consiglieri presenti in aula almeno quelli necessari per approvare il rendiconto finanziario per l’esercizio 2016. Martedì il numero legale era venuto a mancar..


  • ARS: Marco Intravaia in corsa per il ruolo di capo del cerimoniale

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si prospetta un ruolo in prima fila per Marco Intravaia all’interno del nuovo organigramma dell’Assemblea Regionale Siciliana. Intravaia, consigliere comunale di Monreale (gruppo misto), è un fedelissimo del Presidente della Regione Nello Mu..


  • Monreale. Rubino (PD): “Pronti al congresso”. Ma le divergenze permangono

    Politica

    Monreale, 23 novembre 2017 - Si è svolta ieri pomeriggio presso il Collegio di Maria, in una sala poco partecipata, un incontro della sezione monrealese del PD. Invitati a partecipare dal commissario Antonio Rubino i dirigenti e i militanti del partito per discutere, anche alla luce dell’ultimo d..


  • “La signora delle pomelie”. Il racconto di Filippa Gracioppo

    Politica

    Monreale, 19 novembre 2017 – Continua, con la rubrica "Iltuolibro", il nostro impegno e il nostro contributo a favore di nuovi scrittori che, attraverso uno spazio messo a loro disposizione sul nostro quotidiano, vogliano farsi conoscere ad un pubblico più vasto. "Iltuolibro"  Vostro qu..


  • I Carabinieri celebrano a Monreale “Virgo Fidelis”

    Politica

    Monreale, 22 novembre 2017 - Ieri 21 novembre 2017, alle ore 18:00, presso il Duomo di Monreale, è stata celebrata la “Virgo Fidelis”, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, il 76° anniversario della Battaglia di Culqualber e la “Giornata dell’Orfa..


  • Monreale. Sul rendiconto di gestione 2016 salta per la terza volta il Consiglio comunale. La maggioranza non c’è

    Politica

    Monreale, 22 novembre 2017 - Flop per il terzo Consiglio comunale rinviato a giovedì 23 novembre per assenza del numero legale. Di fatto tra le file resta una maggioranza scarsa, nove consiglieri. Russo e Di Benedetto escono lasciando l'ago della bilancia in mano all’opposizione, ma quest’ultim..


  • Acquapark Monreale