Monreale: Rifiuti ingombranti abbandonati nel centro storico

0
tusa big

Monreale – 27 Marzo 2014. Questa mattina i turisti che giungeranno a Monreale per ammirarne il Duomo saranno accolti da un simbolo di inciviltà che difficilmente potranno rimuovere dai loro ricordi.

Certamente rimarrà impressa nella loro memoria un’immagine che violenta lo splendore dei monumenti.

Dinanzi alla Chiesa degli Agonizzanti, alle porte della piazza antistante la Cattedrale, un divano abbandonato fa bella mostra di sé e si candida prepotentemente a fare da primo piano nelle fotografie scattate dalle centinaia di turisti attesi per oggi.

A vedere spettacoli di questo genere nelle zone periferiche eravamo purtroppo abituati, prendere coscienza che anche nel cuore della città saremo soggetti a questo scempio è un ulteriore pugno allo stomaco, soprattutto per chi combatte giornalmente per la rinascita culturale della città. Perché stavolta il tanto vituperato ATO non ha nessuna colpa. La responsabilità ricade interamente nel cittadino e nel suo gesto incivile.

Questo divano abbandonato fotografa uno spaccato del livello culturale presente a Monreale, l’ostacolo più difficile da superare se il comune vorrà accedere alla tanto ambita lista del Patrimonio Mondiale dell’Unesco. Per conseguire questo obiettivo è necessario il contributo di tutti i cittadini.

Se questa mattina, tra i visitatori della cittadina Normanna fosse stata presente una delegazione degli ispettori dell’UNESCO, sarebbe stato messo in gioco l’iter di valutazione della candidatura.

Nelle prime ore della mattinata abbiamo raccolto lo sgomento degli operatori dell’ATO, spesso al centro delle critiche, ma stavolta vittime innocenti. Durante il loro giro di raccolta si sono trovati impossibilitati ad intervenire in un luogo non certamente preposto per il deposito dei rifiuti ingombranti.

Il coordinatore tecnico dell’ATO, il dott. Santino Pellerito, ricevuta la nostra segnalazione, sta in queste ore provvedendo a fare rimuovere il rifiuto ingombrante. “In quell’area non è certamente previsto un punto di raccolta dei rifiuti. Viene fatta la raccolta porta a porta entro le 05,30 – 06,00”. Porta a porta quindi. Invece, secondo un vigente malcostume, i residenti della zona hanno individuato un punto alle spalle della Chiesa degli Agonizzanti per depositare i propri rifiuti.

“Per i rifiuti ingombranti – sottolinea Pellerito – è attivo il servizio di raccolta a domicilio previa segnalazione telefonica, pur con tempi non rapidi”. Il numero di telefono, lo ricordiamo, è 091/6401770.

L’immagine di oggi fotografa una storia di degrado culturale, della quale tutta la città risulta inevitabilmente vittima.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com