Campo di Calcio “Conca d’oro”: nella polemica interviene anche l’ex deputato Salvino Caputo

0
Araba Fenice desk

Monreale, 26 marzo. Anche l’avv. Salvino Caputo interviene nella polemica sui ritardi nel finanziamento dei lavori al campo di calcio Conca D’Oro di Monreale, scaturita dall’inchiesta del quotidiano online MonrealeNews.

Caputo rintraccia nella questione, che ha visto negli ultimi giorni intervenire varie figure politiche del nostro Comune, un problema annoso, le cui responsabilità sono da addebitare non solo all’attuale amministrazione, ma vanno ricercate anche nel passato, intendendo con ciò un riferimento preciso alla giunta Gullo.

In particolare, l’ex deputato regionale, intende rispondere alle dichiarazioni del candidato sindaco Piero Capizzi, all’epoca dei fatti ricordati presidente del consiglio comunale monrealese:

“È evidente”, ha infatti dichiarato Caputo, “che in periodi di campagna elettorale, le critiche e le sensibilità sui temi della città aumentano, tuttavia bisogna ricordare ruoli e responsabilità attuali e passate. Ruoli e responsabilità che riguardano non soltanto l’attuale campo di calcio Conca d’oro, ma anche e in maniera più importante la cittadella dello sport che doveva essere intitolata al compianto concittadino Domenico Intravaia. Eravamo infatti negli anni 2005 quando il sindaco era il dott. Salvatore Gullo e il presidente del consiglio comunale l’avv. Pietro Capizzi entrambi sotto le insegne della lista “Insieme” quando arrivò il finanziamento e successivamente giunse anche la revoca del finanziamento per realizzare la cittadella dello sport a Monreale, sogno di tanti monrealesi.

Perdita del finanziamento dovuta a un grande disinteresse dell’allora classe politica che governava la città.

Nulla di spirito critico ma soltanto un ricordo storico per la memoria di tutti noi monrealesi.”

L’analisi di Caputo continua, e annovera al suo interno anche altre due figure in campo nella prossima campagna elettorale, Alberto Arcidiacono e l’attuale Sindaco Filippo Di Matteo:

Nell’attualità della giunta comunale guidata dal sindaco Di Matteo con presidente del consiglio comunale Alberto Arcidiacono, si chiese da parte del consigliere comunale Mario Caputo la nomina di una commissione consiliare d’indagine per individuare le responsabilità di coloro che in quegli anni avevano avuto la grande occasione di realizzare una grande struttura sportiva e di averla sistematicamente perduta.

Così come l’attuale situazione che riguarda il finanziamento del campo sportivo Conca d’oro che oggi è a rischio per un’impugnativa da parte di altri sindaci è situazione che non ha coinvolto né l’interesse del consiglio comunale, né al momento ha visto una presa di posizione ufficiale dell’amministrazione comunale.”

In chiusura, Caputo ha auspicato una risoluzione della questione da parte della prossima amministrazione, non dimenticando però un ultimo riferimento alle responsabilità dello stato attuale del campo da gioco:

 

“Mi auguro che alla fine di questa campagna elettorale, la nuova amministrazione comunale si muova con una grande attenzione verso i problemi della nostra città, non dimenticando comunque, tornando al tema in questione, le responsabilità in termini di disattenzione e disinteresse manifestato da tutti coloro che casualmente oggi a vario titolo sono tutti candidati alle prossime elezioni amministrative.”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com