Patrizia Monterosso condannata ad un risarcimento di 1,3 milioni di euro all’erario

0
Araba Fenice desk

Da tempo ormai il Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Palermo indaga sui finanziamenti agli enti di formazione, nell’ambito del Prof (piano regionale per l’offerta formativa), avvenuti nel 2007. Secondo gli inquirenti, infatti, sono stati assegnati a questi enti dei fondi extra-budget “immotivati”, per un totale di 4 milioni di euro. Questi fondi sarebbero stati utilizzati per assumere nuovo personale, oltre che per altre finalità diverse rispetto a quelle previste dalla legge, cioè quelle di “coprire la differenza delle retribuzioni là dove scattano gli aumenti contrattuali”.

La Corte dei Conti ha quindi condannato (in primo grado) l’allora capo del dipartimento della Formazione professionale e attuale segretario generale della Regione PATRIZIA MONTEROSSO, nonché diversi politici di spicco come l’ex governatore Raffaele Lombardo; gli ex assessori Santi Formica, Carmelo Incardona, Luigi Gentile; e altri importanti dirigenti.

La Monterosso, monrealese, donna di fiducia di Lombardo e Crocetta, già al centro di polemiche in passato per gli incarichi legali affidati al marito avv. Claudio ALONGI, è stata condannata a risarcire all’erario 1 milione e 279 mila euro.

La condanna fa però riferimento solo ai finanziamenti erogati nel 2007, e non anche a quelli erogati nel 2008 (14, 5 milioni di euro), 2009 (4,9 milioni) e 2010 (4, 9 milioni), per un totale di 25 milioni di euro. Non è da escludere quindi che l’ammontare risarcimento possa aumentare notevolmente con la prosecuzione delle indagini e con possibili altre condanne.

 

foto di LiveSicilia

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com