Oggi è 23/05/2018

Politica

La proposta ironica del consigliere Lo Biondo: “Si devolvano i soldi incassati per le primarie di coalizione ad associazioni di volontariato”

La battuta tende a sottolineare le presunte differenze fra le primarie del Partito Democratico dell’Ottobre scorso e le primarie di coalizione appena svolte dal centro sinistra monrealese

Pubblicato il 17 marzo 2014

La proposta ironica del consigliere Lo Biondo: “Si devolvano i soldi incassati per le primarie di coalizione ad associazioni di volontariato”

Monreale, 17 Marzo. Sono passate poche settimane dallo svolgimento delle primarie di coalizione del centro sinistra monrealese, che hanno decretato Piero Capizzi quale candidato Sindaco della stessa coalizione.

Oggi, arriva la proposta ironica del consigliere comunale del partito democratico Massimiliano Lo Biondo, già partecipante alle primarie di Ottobre, che tende a s:

Questa vuole essere una considerazione pubblica scaturita da discussioni che sono ancora vive nella città, non da rivendicazioni sui nomi: così come avvenuto per le primarie del Partito Democratico dello scorso Ottobre, che dovevano decidere il candidato Sindaco del nostro partito, chiedo che i fondi derivanti dal contributo versato dai votanti per queste primarie di coalizione vengano devoluti ad associazioni che operano nel sociale, in maniera tale da poter dare un aiuto concreto alle tante famiglie in difficoltà presenti nel nostro paese.”

Alle spalle di questa proposta, un ragionamento che segue le sue dichiarazioni immediatamente successive alle primarie di partito, ma che questa volta tende a mettere in risalto quella che, a suo dire è una “differenza metodologica forte fra le due elezioni”, che avrebbero avuto risultati ben diversi:

Le une, quelle dell’Ottobre scorso”, dichiara infatti Lo Biondo, “avevano delle regole ferree, che non hanno subito deroghe di sorta ed hanno permesso di esprimere la propria preferenza solo a chi si fosse precedentemente registrato quale elettore, e fosse disposto a versare un contributo di 1 euro.

I risultati di quelle elezioni, lungi dal potersi limitare alla scelta di un nome, possono riassumersi in un avvicinamento alla politica da parte della gente che, nel nostro paese, non ha precedenti: un fermento di proposte, linee programmatiche e spunti attuativi davvero vivo, che aveva fatto dimenticare le vecchie logiche partitiche.

E non solo, ma con il contributo versato dagli elettori è stato possibile, in quell’occasione, compiere almeno un gesto concreto, anche se avrei preferito che la somma donata fosse maggiore.

Le ultime primarie di coalizione, invece, non hanno dato modo agli elettori di conoscere le linee programmatiche dell’appena nato centro sinistra monrealese, che annovera al suo interno numerose anime, anche di volti noti e con basi politiche storicamente non di sinistra.”

Lo Biondo sottolinea come queste differenze rischino di dare un’immagine deleteria del Partito stesso, chiedendosi infine perché il PD non sia riuscito a tutelare se stesso e i risultati conseguiti con le primarie di Ottobre:

Naturalmente queste diverse linee saranno accomunate da un’idea unitaria, che però non è ancora dato conoscere. In questo modo, agli occhi della gente, l’accordo sembra quello del comodo rifugio di una poltrona post elettorale, mentre dovrebbe avere ragioni ben più profonde.

E non solo, ma la discrepanza fra le due competizioni ha contestualmente lasciato aperte le primarie di coalizione al voto, senza prevedere però né il versamento di un contributo per chi si fosse recato alle urne, né le rigide restrizioni delle primarie del Partito Democratico.

È lecito chiedersi, ed io lo faccio da uomo di partito e da candidato alle primarie di Ottobre, perché vi siano state queste differenze, e ancor di più perché il mio partito non abbia salvaguardato i risultati del percorso delle primarie di Ottobre, rinnegando le regole che egli stesso si era dato.”

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Politica

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Politica

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Politica

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Politica

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Politica

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Politica

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Politica

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Politica

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Politica

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Politica

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com