Oggi è 23/05/2018

Cronaca

Assaltava le banche per “fame”, il monrealese Santo Lo Monaco in arresto

“Abbiamo famiglia – avevano detto – lo stiamo facendo solo per fame”

Pubblicato il 16 marzo 2014

Assaltava le banche per “fame”, il monrealese Santo Lo Monaco in arresto

I Carabinieri  di Cefalù hanno arrestato il monrealese Santo Lo Monaco che, insieme ad altri due complici, avrebbe effettuato due colpi a Gibellina ed a Partinico, entrambi in danno di filiali della banca “Monte dei Paschi di Siena”. I tre rapinatori “pendolari”, avrebbero effettuato le rapine nei mesi di luglio e di agosto dello scorso anno, fuggendo con un bottino rispettivamente di 6mila ed 11mila euro circa.

In manette, oltre al  monrealese, pregiudicato e 46enne Santo Lo Monaco, sono finiti anche Pietro Vercio, pregiudicato e già per altro detenuto, arrestato a Palermo e rinchiuso nel carcere cittadino dell’Ucciardone, ed il 27enne V. C., fermato a Torino, dove si era intanto trasferito, e rinchiuso nel carcere “ Lorusso – Cutugno ” del capoluogo piemontese.

Guercio e Lo Monaco erano entrati in banca a viso scoperto premurandosi di tranquillizzare il cassiere e gli altri clienti presenti: “Abbiamo famiglia – avevano detto – lo stiamo facendo solo per fame”. Poi avevano scavalcato il bancone e si erano velocemente diretti alla cassaforte riuscendo a portare via solo 6mila euro a causa del sistema di sicurezza a tempo. I rapinatori erano poi fuggiti a piedi per le vie del paese, ma poco dopo avevano raggiunto il complice che li attendeva con la sua auto.

Le indagini erano partite proprio dall’analisi dei filmati delle telecamere di sorveglianza: da qui i successivi accertamenti hanno condotto i carabinieri all’identità dei rapinatori, ma anche alla scoperta di un’altra rapina commessa dalla stessa banda: quella messa a segno in un’altra filiale del Monte dei Paschi, a Partinico. Anche in questo caso i tre avevano usato la stessa tecnica, ma utilizzando un’auto a noleggio. Da Partinico i tre erano fuggiti poi con un bottino di 11mila euro. Le indagini proseguono: i carabinieri non escludono infatti che i tre siano autori di altre rapine commesse in istituti di credito della provincia nei mesi scorsi.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Cronaca

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Cronaca

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Cronaca

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Cronaca

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Cronaca

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com