Oggi è 15/11/2018

Eventi

“A testa alta, 1944/48, la Terra ai Contadini, un film di Alberto Castiglione.

 

In anteprima nazionale, sabato 8 marzo, al cinema De Seta, ai Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo, è stato presentato il film/documentario: “A testa alta, 1944/48, la Terra ai Contadini, scritto e diretto da Alberto Castiglione giovane regista che ha esordito, qualche anno fa, alla 60^ edizione della rassegna cinematografica del festival di Venezia. Castiglione si è occupato di film indagine su Rostagno e Aldo Moro e racconti su biografie di Rita Atria e Danilo Dolci.

Pubblicato il 10 marzo 2014

“A testa alta, 1944/48, la Terra ai Contadini, un film di Alberto Castiglione.

Il film celebra la storia e l’identità della nostra isola e, nella Storia, rivive i temi della mafia e i diritti del lavoro, interessandosi ad un momento storico particolare e cruciale della nostra terra, quello che va dal 1944 al ’48.

Bella la fotografia; gli attori e le comparse sono stati reclutati nei luoghi in cui è stato girato il film, Giuliana, Corleone, Ganci…e molti tra i protagonisti sono parenti e amici dei sindacalisti e dei contadini uccisi. La colonna sonora è di Lello Analfino dei Tinturia.

“I siciliani sono, nella stragrande maggioranza, un popolo di lavoratori” esordisce la voce narrante nel film, “che ha sete di libertà e fame di terra. Questo è il sogno secolare dei lavoratori siciliani e ogni volta che il regime politico dell’isola ha subito dei cambiamenti, sempre la massa fondamentale del popolo si è levata in piedi sperando che questo sogno finalmente diventasse realtà, e ogni volta è stata delusa. Ogni volta ha visto baronie, signori feudali e mafie rimanere padroni del potere e continuare ad esercitarlo tirannicamente attraverso gli organi di governo locali e un vero e proprio apparato di repressione. Ma la Terra è sempre rimasta lontana dal possesso di chi la lavora. Dopo la seconda guerra mondiale furono proprio i contadini che seppero rialzare la testa, per scuotersi di dosso le rovine di un regime che aveva portato l’Italia alla tragedia bellica, e furono loro i primi che seppero chiedere a piena voce libertà e giustizia, che seppero reclamarla senza compromessi, finalmente, <a testa alta>.

I poteri mafiosi cercarono di riaccreditarsi come garanti dell’ordine costituito, ma nell’isola il fermento per la nuova aria di libertà, grazie ai decreti Gullo era forte, le agitazioni per l’attuazione di decreti cominciano nell’estate del ’45 e proprio tra il ’45 e il ’46 la violenza mafiosa, al soldo dei grandi latifondisti, si fa sentire più forte, cadono i sindacalisti Nunzio Passafiume, Agostino D’Alessandro, Giuseppe Scalia, Nicolò Azzotti, i sindaci socialisti Gaetano Guarino, Pino Camilleri, i contadini Giovanni Castiglione, Girolamo Scaccia, Giuseppe Fiore, Paolo Farina, i fratelli Giovanni, Vincenzo e Giuseppe Sant’Angelo. Il 1947 si apre con l’assassinio a Sciacca, il 4 gennaio, di Accursio Miraglia, segretario della camera del lavoro saccense e dirigente del partito comunista locale”.

Le vittime della lotta contadina siciliana, dovrebbero essere considerate martiri della democrazia italiana in generale, perché se c’è stata la grande resistenza partigiana contro i fascisti e i nazisti, la lotta dei contadini per la terra in Sicilia è stata una lotta per la democrazia, per una democrazia più avanzata, più concreta nei confronti delle masse popolari”, afferma la giornalista Miriam Mafai

Nel film si continua a raccontare: “Il 20 aprile 1947 si tengono le prime elezioni regionali nell’isola, vincono le forze di sinistra coalizzate nel blocco del popolo, è evidente che il successo della sinistra è il frutto delle lotte del movimento contadino. Ed è allora che la controffensiva della mafia e degli agrari contro il movimento contadino e la sinistra, si fa rabbiosa e ancora più violenta. Gli omicidi dei singoli sindacalisti per quanto numerosi, sembrano non bastare più a fermare il vento nuovo. Mafia, classe terriera patronale, e ovviamente pezzi più o meno conniventi o complici dello Stato italiano, decidono che bisogna alzare il tiro con la strage di Portella delle Ginestre del Primo maggio del 1947”.

Il ministro dell’interno Mario Scebba tentò di depistare subito le indagini dichiarando che per la strage non si ravvisava alcun movente politico, ma le dichiarazioni rese da Gaspare Pisciotta, il braccio destro di Salvatore Giuliano la cui banda sparò sulla folla uccidendo 11 persone mentre altre 27 rimasero ferite, lo coinvolsero direttamente.

Tra le vittime di questa lotta contadina per la democrazia ci fu Placido Rizzotto, di cui oggi ricorre l’anniversario dal rapimento avvenuto il 10 marzo 1948, mentre andava da alcuni compagni di partito. Le indagini sull’omicidio furono condotte dall’allora capitano dei Carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa. Vincenzo Collura e Pasquale Criscione che ammisero di aver preso parte al rapimento di Rizzotto in concorso con Luciano Liggio, vennero arrestati. Il 9 marzo 2012 l’esame del DNA, ha confermato che i resti trovati il 7 luglio 2009, all’interno di una foiba di Rocca Busambra a Corleone, appartengono a Rizzotto.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Truffelli a Monreale per parlare di politica

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - L'Azione Cattolica "Beata Pina Suriano" di Monreale, presenterà il libro "La P maiuscola. Fare politica sotto le parti" di Matteo Truffelli (docente universitario e Presidente nazionale dell'Azione Cattolica Italiana). L'evento si svolgerà il 15 novembre alle 17 nel Pa..

    Continua a Leggere

  • Aquino, case popolari senza gas. Intervengono gli operai COM.EST.

    Eventi

    [video width="640" height="352" mp4="https://www.filodirettomonreale.it/wp-content/uploads/2018/11/WhatsApp-Video-2018-11-14-at-13.26.16.mp4"][/video] Monreale, 14 novembre 2018 - Ancora disagi per i residenti delle case popolari di Aquino. Da ieri sera, infatti, le famiglie dei 4 padiglioni si s..

    Continua a Leggere

  • Assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. Ecco come richiederla

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - Il Distretto Socio Sanitario 42 provvederà agli interventi ammissibili per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare. A darne notizia è il Comune di Monreale.  Gli interessati possono rappresentare la propria situazione pres..

    Continua a Leggere

  • Via Olio di Lino riapre al transito, terminati i lavori di ripristino del manto stradale

    Eventi

    Palermo, 14 novembre 2018 - Da questa sera sarà di nuovo possibile transitare in via Olio di Lino. I lavori di ripristino della strada termineranno nel pomeriggio, dopo più di una settimana di disagi per i residenti e per chi quotidianamente utilizza questo tratto. Una settimana impegnativa, co..

    Continua a Leggere

  • Tetra Pak, “La Buona Compagnia non si Rifiuta”. Parte oggi la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale

    Eventi

    Monreale, 14 novembre 2018 - È stata presentata stamane in aula consiliare la campagna di comunicazione ambientale promossa dal Comune di Monreale, in collaborazione con Tetra Pak Italia che  prende il via oggi e si concluderà nel gennaio 2019, pronta a coinvolgere circa 40.000 abit..

    Continua a Leggere

  • Strade Provinciali 94, 95, 103 e 42 travolte dal fango, viabilità bloccata e terreni irraggiungibili

    Eventi

    Piana degli Albanesi, 14 novembre 2018 - Restano impraticabili le arterie che collegano tra loro Piana degli Albanesi, San Cipirello e le contrade di Arcidocale, Mondaperto e Manali per poi proseguire verso Contrada Aquila e Santuario Madonna di Tagliavia.

    Continua a Leggere

  • Affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro”. Per Russo (PD) troppe ombre: “Errori nell’attribuzione di punteggi, danno economico per il comune”

    Eventi

    Monreale, 13 novembre 2018 - A distanza di alcuni mesi dalla sentenza del TAR della Sicilia che aveva annullato la gara di affidamento del campo di calcio “Conca d’Oro” alla Polisportiva Dilettantistica Calcio Sicilia (

    Continua a Leggere

  • Via Olio di Lino, prevista per domani la riapertura

    Eventi

    [gallery ids="82653,82652,82651,82650,82649"] Monreale, 13 novembre 2018 - Riaprirà domani via Olio di Lino, entro oggi sarà chiuso lo scavo mentre domani la ditta provvederà ad asfaltare.  Dopo otto giorni dall'apertura della voragine, l'impresa incaricata dall'Amap ha sostituito..

    Continua a Leggere

  • Roccamena richiede lo stato di calamità naturale. Ingenti danni all’agricoltura

    Eventi

    Roccamena, 13 novembre 2018 - Anche la Giunta Comunale di Roccamena ha approvato la proposta per richiedere lo stato di calamità naturale a causa dei gravi danni subiti durante i giorni di forte maltempo che hanno interessato la Sicilia. [caption id="attachment_76791" align="alignleft" width="30..

    Continua a Leggere

  • Aquino, bollette dell’acqua da 17.000 euro. I residenti “Noi non paghiamo più”

    Eventi

    Monreale, 13 novembre 2018 — Continua a sgorgare l’acqua dal marciapiede delle case popolari di via Santa Liberata, ad Aquino. L’annoso problema non ha ancora trovato una soluzione, e anzi sembra che le istituzioni non abbiano intenzione di inter..

    Continua a Leggere

  • “AAA locasi ufficio a San Martino delle Scale, prezzi modici”

    Eventi

    San Martino delle Scale (Monreale), 13 novembre 2018 - Volete lavorare all’aria aperta? Avete bisogno di silenzio e tranquillità per portare avanti il vostro lavoro? Stare in un ambiente chiuso vi crea scompensi respiratori e non vi permette di dare il meglio al vostro datore di lavoro? Adesso..

    Continua a Leggere

  • Monreale, la Lega di Matteo Salvini entra in consiglio comunale. Ne faranno parte Giuseppe La Corte e Giuseppe Romanotto

    Eventi

    Monreale, 12 novembre 2018 - Questo pomeriggio, nel corso dei lavori del consiglio comunale a Monreale, verrà ufficializzata la nascita del nuovo gruppo consiliare della “Lega”. Il Movimento di Matteo Salvini sarà presente con i consiglieri comunali Giuseppe La Corte (Capogruppo) e Giuseppe Ro..

    Continua a Leggere

  • Avvallamento stradale in Contrada Caputo Cardullo, pozza d’acqua impedisce il transito pedonale

    Eventi

    Monreale, 12 novembre 2018 - Continua la lista dei danni provocati dal maltempo della settimana scorsa, e fanno luce sui problemi del territorio. ..

    Continua a Leggere

  • La rivincita di Giulia, il cane ha ripreso a correre e vive a Torino

    Eventi

    [gallery ids="82529,82434,82433,82435"]

    Monreale, 12 novembre 2018 - A distanza di un anno possiamo dire che Giulia è felice, si è riscattata da un incidente che le avrebbe potuto cambiare la vita in peggio, ma fortunatamente non è andata così. È tornata a correre ed intorno ha ge..

    Continua a Leggere

  • Come si differenzia? Padre Elisée lo spiega alla fine della messa domenicale

    Eventi

    Monreale, 12 novembre 2018 - La plastica deve essere pulita prima di essere gettata così come le lattine. La carta non deve essere sporca e priva di altro materiale. La domenica, a spiegare come differenziare è Padre Elisée, parroco della piccola chiesa di Fiumelato.

    Continua a Leggere

  • Scuolabus a Monreale, dimezzato il prezzo del canone. Si pagheranno 10 € mensili

    Eventi

    Monreale, 12 novembre 2018 - Cambiano da oggi le tariffe del servizio scuolabus. La Giunta Municipale, dopo la riunione di giovedì scorso, ha stabilito le modifiche da apportare al prezzo degli abbonamenti. Il 24 aprile 2018 erano state stabilite due distinte tariffe in base alla fascia di reddi..

    Continua a Leggere

  • Contenzioso con il comune e la Mirto. L’Ispettorato del lavoro convoca le parti. Il comune nomina un legale

    Eventi

    Monreale, 12 novembre 2018 - Ancora non si chiude la questione che tiene in sospeso i 28 ex dipendenti della Tech Servizi S.r.l. di Siracusa, prevalentemente monrealesi, che avevano prestato servizio per circa dieci mesi presso la TECH, aggiudicatrice del servizio di gestione del servizio di ..

    Continua a Leggere

  • Danni del maltempo. Monreale, Altofonte e Corleone chiedono stato di calamità, ma alcuni Comuni non fanno altrettanto

    Eventi

    Roccamena, 12 novembre 2018 - I gravissimi danni causati dall'ondata di maltempo della settimana scorsa non sono bastati all'amministrazione di Roccamena per chiedere lo stato di calamità. Tra i Comuni che hanno segnalato i danni e a cui è stato riconosciuto lo stato di emergenza e di calamità..

    Continua a Leggere

  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com