Attentato mafioso a Pioppo, Il COLLETTIVO ARCI LINK al fianco del Comitato Pioppo Comune

0
tusa big

“Se la gioventù le negherà il consenso, anche l’onnipotente e misteriosa mafia svanirà come un incubo”, così Paolo Borsellino incitava i giovani a schierarsi e a prendere posizione contro tutto ciò che rende da troppo tempo la nostra terra schiava di se stessa.
A Monreale questo appello sembra essere stato accolto da chi, sorretto da valori indiscutibili e da una testardaggine riconoscibile a pochi altri come lui, ha lottato per un progetto “comune” chiamato Autonomia.

Noi non sappiamo cosa di questo progetto possa aver fatto paura a chi credeva, e crede tutt’ora, di poter decidere il destino della nostra terra, non sappiamo se siano stati interessi economici o solo paura di tutto ciò che possa creare “movimento”, che possa risvegliare le coscienze e che possa portare la gente a credere e sperare in qualcosa di migliore. Sappiamo che chi ha lottato, oltre alla sconfitta, ha dovuto anche subire degli atti intimidatori e punitivi da parte di un’organizzazione, ma soprattutto di una cultura mafiosa e violenta, che ogni giorno convive con noi, nella nostra società.

Il nostro, però, non vuole essere un comunicato stampa di solidarietà come gli altri. Noi ragazzi del Collettivo ARCI Link, infatti, non vogliamo dire ai ragazzi del comitato Pioppo Comune “siamo con voi”, perché NOI lo siamo ogni giorno da più di un anno e, soprattuto, perché quel “ragazzo con i capelli ricci e neri” è uno dei nostri. Un “linkino”, come piace chiamarci all’interno del collettivo.
Link, quindi, vuole ricordare a tutti che fin quando ci sarà anche un solo ragazzo disposto a rischiare la propria vita per un ideale di legalità e pace, questo non sarà solo, ma avrà tanti altri giovani al suo fianco pronti ad armarsi di matite, libri e quanto altro possa far paura a chi si illude di poter essere il padrone della nostra terra.

Da sempre c’è chi lotta LA mafia, chi lotta CON la mafia e chi sta a guardare, in silenzio. Noi siamo partigiani e quindi “parteggiamo”, schierandoci SEMPRE dalla parte di quel ragazzo con i capelli ricchi e neri, con lo stuzzicadenti in bocca ed un cuore grande, che ogni giorno ci spinge a non mollare e a non abbandonare ciò a cui crediamo.

A lui e ai ragazzi del “CPC” quindi diciamo GRAZIE di esserci stati e di esserci, sempre!

 

I ragazzi del Collettivo ARCI Link

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com