Oggi è 23/05/2018

Editoriali

Monreale: Due vincitori alle primarie del centro sinistra

Ad uscire vincente dalle consultazioni del 2 Marzo sono Capizzi e la linea politica del segretario del PD

Pubblicato il 3 marzo 2014

Monreale: Due vincitori alle primarie del centro sinistra

L’esito della consultazione elettorale del centro sinistra ha proclamato, di fatto, due vincitori: l’avv. Piero Capizzi, decretato candidato sindaco del centro sinistra, e il segretario del Partito Democratico, Toti Zuccaro.

Capizzi ha vinto su Di Salvo con una percentuale di voti altissima, il 69%. Un risultato schiacciante, ma scontato e già da tempo metabolizzato, tant’è che durante le operazioni di spoglio nessuna sorpresa è emersa sui volti dei presenti.

Capizzi esce vincente perché riceve in eredità l’elettorato del Partito Democratico, senza il quale avrebbe avuto poche chance di aggiudicarsi le prossime amministrative.

Per il PD è una sconfitta solo apparente, invece per il suo candidato sindaco, il dott. Vittorio Di Salvo, è netta.

Ieri ha preso definitivamente forma un disegno politico per il Partito Democratico monrealese che trova il suo principale stratega nel suo segretario, Toti Zuccaro. Il cambio di segreteria dello scorso ottobre aveva segnato un’inversione di rotta nel percorso seguito dal partito in vista delle amministrative di maggio.

Zuccaro l’aveva dichiarato a chiare lettere: il PD da solo non può pensare di vincere le elezioni a Monreale e deve necessariamente entrare a far parte di una coalizione più ampia. Questa posizione aveva ottenuto l’appoggio della maggioranza del direttivo, mentre ne aveva deluso una minoranza. Quella che avrebbe preferito scommettere e approfittare del momento storico favorevole per il PD, sia a livello nazionale che, e soprattutto, a livello locale, trovandosi all’opposizione di un’amministrazione comunale ai livelli minimi di popolarità, per presentare alla città un proprio candidato, forte, capace di trascinare al suo seguito le altre forze di centro sinistra.

Ma il risultato di ieri ha avvalorato l’idea e ha rafforzato il progetto del segretario. Gli 886 voti di Di Salvo, contro i 2032 di Capizzi, dimostrano che il vincitore delle primarie di partito dello scorso ottobre non sarebbe stato un cavallo vincente su cui puntare.

Se è vero che il PD esce sconfitto dal confronto di ieri, è soprattutto vero che questo risultato è il più vantaggioso per il PD stesso. Perse le primarie di coalizione, il PD può adesso ambire a governare il paese.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Editoriali

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Editoriali

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Editoriali

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Editoriali

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Editoriali

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Editoriali

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Editoriali

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Editoriali

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Editoriali

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Editoriali

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com