Questione rifiuti: il consigliere comunale Lo Biondo plaude l’operato del comitato “No Tarsu” di Monreale

0
Araba Fenice desk

Monreale, 25 Febbraio. È tempo di novità per la gestione rifiuti nel nostro Comune, che ha deciso, su proposta della giunta ed in seno al consiglio comunale, di creare una propria “Area Raccolta Ottimale” che dovrà sostituire l’ATO.

È inoltre di poche settimane addietro la notizia secondo cui l’iter dei ricorsi del comitato “No Tarsu” di Monreale avverso il Comune ha avuto un primo esito positivo (vedi link).

Nel clima che si è venuto a creare, si inseriscono le dichiarazioni di Massimiliano Lo Biondo, consigliere comunale del Partito Democratico monrealese, che in una nota ha voluto ringraziare l’operato del comitato nel nostro Comune. Non solo per il primo risultato raggiunto, ma anche e soprattutto, stando alle sue parole, perché questo sarebbe il segno di un cambiamento in atto nei cittadini monrealesi:

Colgo l’occasione per ringraziare e dare un plauso all’operato del comitato «No Tarsu» di Monreale. Le azioni di questo gruppo di cittadini, che hanno avuto un risultato positivo nel ricorso avverso al Comune, vanno a beneficio della cittadinanza tutta.

Il ricorso testimonia di una nuova consapevolezza dei cittadini, che ormai sono stanchi di dover pagare per le colpe ed i debiti derivanti da una gestione scellerata della cosa pubblica”, dichiara infatti Lo Biondo, dopo aver sottolineato come, stante il passaggio della gestione rifiuti dall’ATO alle nuove società SRR ed ARO, a rimanere ferma è la certezza che il costo della gestione rifiuti sarà comunque a carico dei cittadini.

Non è mancata, in chiusura di nota, una critica alle occasioni perse dalla politica monrealese in questi anni:

“Se la politica monrealese avesse dato ascolto alle mie richieste e alle rimostranze dei cittadini, il Comune e la città ne avrebbero avuto un grande guadagno in termini di vivibilità, e un risparmio non indifferente.

Gestione e programmazione sono infatti i cardini di ogni buona amministrazione, e le basi per il cambiamento finalmente richiesto e necessario da tutta la cittadinanza.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com