Congresso Regionale PD, a Monreale vince GIUSEPPE LUPO

0
tusa big



Monreale, 16 Febbraio. Si è svolto oggi il Congresso del Partito Democratico con cui sono stati eletti il Segretario e l’Assemblea regionale. 
Nonostante per queste votazioni ci si aspettasse una scarsissima affluenza, nella cittadina normanna hanno partecipato 897 elettori, democratici e non. La presenza di candidati monrealesi nelle tre liste (Silvio Russo con Raciti, Toti Zuccaro con Lupo, Roberto Gambino e Nadia Granà con Monastra) ha quasi trasformato questo congresso in una “conta” tra le diverse componenti presenti all’interno del partito, seppur influenzata da forze esterne che hanno creato scompiglio durante l’intera giornata. 

A Monreale è uscito vincitore Giuseppe Lupo, che ha ottenuto 405 voti (45%), seguito da Fausto Raciti, con 354 voti (39%), e da Antonella Monastra, con 140 voti (16%). 
Grazie a questi risultati potrebbe essere garantita una forte presenza monrealese in Assemblea, anche se, in ogni caso, si aspettano ancora i dati del resto della provincia. 

“Una giornata che ha visto vincere la democrazia a Monreale, un grande risultato del PD che proietta il partito ad un ruolo da protagonista alle prossime elezioni amministrative – dichiara il segretario Toti Zuccaro – Ringrazio i candidati, i tesserati e i simpatizzanti per l’impegno profuso. Un ringraziamento particolare ai ragazzi che hanno tenuto aperto il seggio”.

“Una grande giornata di democrazia. Ringrazio tutti gli elettori che hanno partecipato all’elezione del segretario regionale. Complimenti ai due capilista che hanno avuto una buona affermazione, con la speranza che possiamo ritrovarci tutti uniti nelle liste del PD per le prossime elezioni comunali”, così Silvio Russo

Guarda al futuro, invece, Roberto Gambino: “Il risultato ottenuto su Antonella Monastra evidenzia che, nonostante tutte le difficoltà e la confusione politica legata alle proiezione verso le prossime elezioni amministrative monrealesi, continua ad esserci un presidio all’interno del PD locale capace di porsi con un punto di vista libero da cordate e in grado di costruire percorsi politici innovativi, che possono contribuire al cambiamento della cultura politica cittadina e alla risoluzione di problematiche concrete. Un pensiero affettuoso va rivolto a tutti gli amici e i compagni che permettono l’esistenza di tale avamposto democratico”.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com