Comitato Pioppo Comune: ”Piero Capizzi contro l’autonomia di Pioppo”

0
Araba Fenice desk

MONREALE, 14 Febbraio. Arriva secca e puntuale la replica del Comitato Pioppo Comune alle dichiarazioni di Piero Capizzi, candidato a sindaco di Monreale, rese pubbliche durante un incontro con i cittadini di Pioppo tenuto all’interno della scuola media della frazione, insieme al consigliere comunale Pippo Lo Coco.

Capizzi, durante l’incontro, che ha generato accese polemiche ed è stato reso noto da FiloDiretto, ha ricordato alla platea le diverse azioni intraprese durante gli anni passati nei riguardi della frazione; tra queste l’appoggio al Comitato Pioppo Comune nella battaglia sul referendum per l’autonomia. Pubblichiamo integralmente la risposta del comitato Pioppo Comune ai consiglieri Piero Capizzi e Pippo Lo Coco:

In riferimento a quanto dichiarato dall’Avv. Piero Capizzi e dal Consigliere Pippo Lo Coco, durante la presentazione delle rispettive candidature alle prossime elezioni amministrative, avvenuta nei locali della scuola media di Pioppo, come riportato dall’articolo su Filodiretto del 13/02/2014, ci preme sottolineare quanto segue.

Dai dati in nostro possesso, non corrisponde al vero che l’Avv. Piero Capizzi, a suo tempo Presidente del consiglio comunale, è stato sostenitore del progetto di autonomia di Pioppo, come da lui sostenuto durante la sopra citata iniziativa. Infatti, pur avendo votato a favore del progetto di variazione territoriale per la costituzione di Pioppo Comune nella seduta del C.C. del 29.07.08 (giusta delibera n°46/08), lo stesso, a due settimane dal referendum 2010, sottoscriveva insieme ad altri consiglieri comunali, una richiesta indirizzata al Sindaco per attivare un ricorso al TAR Sicilia, con lo scopo di annullare il referendum autorizzato dall’Ass.to Regionale EE.LL. con decreto n. 1072/2010 e indetto dal primo cittadino per il 18 Aprile 2010.

Questo atto, oltra a costare quasi 7.000,00€ alle casse comunali, ha compromesso di fatto lo svolgimento democratico di una consultazione popolare.

Non vogliamo giudicare il comportamento incoerente dell’Avv. Capizzi; quello lo lasciamo al vaglio dei cittadini. Contestiamo però qualsiasi, fantomatico, appoggio al progetto di autonomia, comunque palesemente smentito dai fatti.

Per quanto riguarda il consigliere Pippo Lo Coco, anche se ci dicono non abbia palesemente rimarcato le dichiarazione del candidato Sindaco, possiamo altresì affermare, che l’unico sostegno al progetto lo ha manifestato esprimendo parere favorevole nella stessa seduta di consiglio comunale e nelle dichiarazioni riportate nel verbale n.79 della prima commissione consiliare svoltasi il 28 luglio 2008. Infatti sia durante la redazione del progetto che in campagna referendaria non si è notata la sua presenza.

Cogliamo l’occasione per ricordare a tutti gli attori di questa campagna elettorale che il Comitato non consente che venga strumentalizzata la vicenda autonomistica a fini elettoralistici. Infine ci auguriamo che tutti i locali scolastici (servizi igienici, sgabuzzini, aula magna, palestra), nel rispetto
della normativa vigente, non vengano utilizzati per la campagna elettorale dai vari candidati.

N.B per l’Avv. Pietro Capizzi: se ci teneva tanto a parlare della vicenda ATO poteva benissimo partecipare al dibattito avvenuto dopo la proiezione del reportage “Figghi ri Dio e creatori ri munnizza”.

Il Comitato Pioppo Comune

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com