Lo Biondo: “La quota associativa al Consorzio Sviluppo e Legalità non è imprevedibile”

0
Araba Fenice desk

 

Coma già Filodiretto ha anticipato, (Leggi Articolo) domani, in Consiglio comunale, verrà sottoposto all’assemblea il riconoscimento di debiti fuori bilancio per le quote associative per il Consorzio Sviluppo e Legalità.

Massimiliano Lo Biondo, consigliere comunale del Partito Democratico, commenta la scelta da parte dell’amministrazione di inserire tra i debiti fuori bilancio le somme delle quote annuali versate dal Comune di Monreale al consorzio.

“I presupposti di legittimità di un debito fuori bilancio – afferma Lo Biondo – sono la straordinarietà e l’imprevedibilità.  Come si può pensare imprevedibile e straordinaria una quota associativa annuale? Non possono e non devono essere i cittadini a pagare per le incapacità altrui. Vi sono responsabilità per lo stato in cui si trova la città. Tutto questo perché si è governato facendo dei calderoni, a scapito delle competenze e del reale impegno”.

Il consigliere ricorda che già il 15 marzo 2011 il Consiglio Comunale ha bocciato una proposta di delibera di debito fuori bilancio per riconoscere il pagamento di quote associative non versate, riferite agli anni 2002, 2003, 2009 e 2010, rispettivamente per € 4.131,65, € 4.131,65, € 6.679,42 e € 13.625,00.

“Il dato ufficiale sull’ammontare dei debiti fuori bilancio, – conclude Lo Biondo – comunicato dal Comune al Ministero degli Interni, ammonta a € 18.298.180,14. Chissà quante cose imprevedibili e straordinarie ci sono dietro a una simile somma….? Comunque rimane ancora la mia curiosità di volere capire quanta straordinarietà e imprevedibilità vi sia nel pagare una quota associativa annuale, soprattutto se del Consorzio Sviluppo e Legalità”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com