Congresso regionale PD, 4 monrealesi in corsa nelle liste per l’Assemblea regionale

0
tusa big

MONREALE. Si terrà Domenica 16 febbraio (a Monreale si voterà dalle ore 8.00 alle 20.00 presso il Collegio di Maria) il Congresso regionale del Partito Democratico attraverso cui verranno eletti il Segretario e i componenti dell’Assemblea regionale. 

I candidati per il ruolo di Segretario saranno tre: Giuseppe Lupo, segretario uscente; Fausto Raciti, attuale segretario nazionale dei Giovani Democratici, appoggiato dal duo Cracolici-Faraone (cuperliani e renziani); e Antonella Monastra, consigliera comunale di Palermo e candidata del gruppo Civati. Ad ognuno di loro saranno collegate le liste per l’Assemblea regionale, che vedranno nella Provincia di Palermo diversi candidati monrealesi. 

Nella lista con Lupo il capolista sarà il segretario del circolo PD Monreale TOTI ZUCCARO, il quale dichiara di candidarsi per dare il suo contributo, come ha sempre fatto negli ultimi anni. 
“Coerentemente, dopo avere votato per Matteo Renzi come segretario nazionale, abbiamo deciso con i miei amici, di appoggiare la candidatura di Giuseppe Lupo per la segreteria regionale – continua il segretario – In ogni caso, facendo gli auguri a tutti i candidati e sperando che sia un nuova festa della democrazia, posso dire con certezza che chiunque vincerà le primarie del 16 febbraio sarà il segretario di tutti”. 

Nella lista con la Monastra saranno addirittura due i monrealesi. Dopo più di 22 anni (dal PCI/PDS) tornerà ad essere candidato (anche lui capolista) ed, eventualmente, a fare parte di un organismo regionale di partito, ROBERTO GAMBINO. L’ex segretario di PCI, PDS, DS e PD, ritiene sia giunto il momento di costruire un “luogo” della politica che tenga in considerazione punti di vista e sensibilità differenti. Insieme a lui, al quarto posto, vi è NADIA OLGA GRANÀ (neo-coordinatrice provinciale).
“Ci proponiamo di dare voce a quanti non si ritrovano nelle logiche partitiche di cordata e lavoreremo per costruire un Partito Democratico moderno, all’altezza delle complesse sfide che ci troviamo di fronte nella nostra Regione. – così i due civatiani monrealesi – E’ il momento di esserci, ciascuno secondo le proprie disponibilità e competenze”.

All’undicesimo posto con Raciti (in “quota Cracolici”) vi sarà SILVIO RUSSO, secondo cui queste primarie sono ancora il segno della partecipazione dei cittadini. 
“Quando si pronunciano i cittadini è sempre una festa per la democrazia. Che a Monreale ci sono 4 candidati, implica che c’è un’attenzione particolare sul paese capace di sfornare gruppi dirigenti. Costituisce un fatto positivo per il Comune. Sarà una competizione sincera. Ognuno porterà il proprio contributo alla crescita del partito. La speranza è che questa competizione possa portare unità nel partito a Monreale”, afferma il già membro della direzione provinciale del partito.

L’ex onorevole Tonino Russo, inoltre, fa parte di diritto in quanto componente della commissione di garanzia per il congresso, in rappresentanza dell’area Cuperlo siciliana. 

La corsa a Monreale, quindi, si farà molto interessante anche alla luce dei risultati della Convenzione regionale (voti dei soli iscritti) della scorsa settimana, che hanno visto vincere Giuseppe Lupo con 71 voti, contro i 60 voti di Raciti e i 20 voti della Monastra. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com