Il consiglio comunale approva il supplemento d’istruttoria al piano di riequilibrio pluriennale

0
tusa big

Monreale, 11 Febbraio. Si è riunito oggi pomeriggio, a partire dalle ora 16.00, il consiglio comunale prosecuzione di quello sospeso venerdì 7 Febbraio scorso, che doveva trattare del “supplemento d’istruttoria al piano di riequilibrio pluriennale” richiesto dal ministero dell’Interno al nostro Comune.

La seduta è iniziata con la votazione della questione preliminare presentata dal consigliere del Partito Democratico Massimiliano Lo Biondo.

Con 6 voti favorevoli (Abruzzo, Caputo, Davì, La Corte, Lo Biondo, Russo), 9 voti contrari (Albano, Grippi, Picone, Romanotto, Scalici, Sirchia, Vaglica, Venturella, Vittorino), 7 astenuti (Arcidiacono, Capizzi, Di Verde, Gelsomino, Giurintano, Mirto, Villanova), stante 22 consiglieri presenti in aula, la votazione è risultata infruttuosa.

Il consiglio comunale è quindi proseguito, con la discussione riguardo la delibera.

Ad introdurre il dibattito l’Assessore al bilancio dott. Giuseppe La Fiora, il quale ha esposto le motivazioni della presentazione del supplemento d’istruttoria al consiglio comunale.

La giunta ha ritenuto necessario presentare la delibera, che contiene dei documenti richiesti dal ministero dell’interno ad integrazione di quelli presentati in allegato al bilancio, poiché contiene delle variazioni in alcune tabelle rispetto a quelle approvate dal consiglio comunale in sede di approvazione di bilancio.

Dopo gli interventi di dichiarazione di voto di alcuni consiglieri, la delibera è stata messa in votazione.

Con 19 voti favorevoli (Albano, Arcidiacono, Capizzi, Caputo, Di Verde, Gelsomino, Giurintano, Grippi, La Corte, Mirto, Picone, Romanotto, Russo, Scalici, Sirchia, Vaglica, Venturella, Villanova, Vittorino), 1 voto contrario (Albano) e astenuti (Davì, Lo Biondo, Lo Coco), stante 23 consiglieri presenti in aula, la proposta di delibera è stata approvata.

Il consigliere di maggioranza Giuseppe Romanotto ha così commentato la seduta odierna:

“Il passaggio al consiglio comunale è formale. Il ministero, sulla base del piano di riequilibrio pluriennale, ha voluto indicata, per ciascun anno, quale parte della massa passiva da ripianare si riferisse al disavanzo di amministrazione 2012 e quale parte ai debiti fuori bilancio.”

Di avviso simile, il consigliere del gruppo misto all’opposizione, Pasquale Villanova, che ha affermato:

“Ho votato si perché si trattava solo di un passaggio tecnico, e non si andavano a toccare somme.”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com