IL COMUNE SI COSTITUISCE PARTE CIVILE NEL PROCESSO LEGATO ALL’INCHIESTA NUOVO MANDAMENTO

0
tusa big

Il Comune di Monreale si costituisce parte civile nel processo denominato “Nuovo Mandamento” nel quale ci sono 61 persone rinviate a giudizio. Tale scelta è stata adottata dalla giunta presieduta dal sindaco Filippo Di Matteo, per salvaguardare l’immagine della città a tutela delle Istituzioni.  “

Bisogna dare il buon esempio – ha dichiarato il primo cittadino – portando avanti ogni forma di contrasto alla criminalità e ad ogni forma di sopraffazione e corruzione. Assistiamo ad una realtà veramente drammatica e condanniamo fortemente questi gesti e queste azioni criminali che gettano discredito sulla nostra città, fatta per la maggior parte di brava gente e lavoratori onesti che compiono ogni giorno il loro dovere”.  

“Insieme alla giunta – ha concluso Di Matteo – abbiamo deciso di schierarci a fianco di chi si è costituito parte civile, per essere stato oggetto di minacce e ha subito ritorsioni mafiose. E’ un nostro dovere dare dei segnali forti di condanna con chi non accetta le regole di convivenza civile ed umana a danno di coloro che lavorano onestamente e correttamente rispettando le regole del vivere civile”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com