Oggi è 23/05/2018

Cronaca

Di Matteo incontra i tassisti monrealesi

Il sindaco ha concordato con il segretario regionale del tassisti di chiedere al prefetto di aprire un tavolo con i sindaci di Palermo e Cinisi

Pubblicato il 7 febbraio 2014

Di Matteo incontra i tassisti monrealesi

Questa mattina il sindaco di Monreale ha incontrato una delegazione di tassisti della “Cooperativa Monreale Taxi”.

Ieri la sentenza del TAR aveva dichiarato inammissibile il ricorso presentato dai sette tassisti a firma dell’avv. Francesco Pepe di Monreale. Nella motivazione si legge che, “in base all’art 117, c. 1, c.p.a., il ricorso avverso il silenzio è proposto, anche senza previa diffida, con atto notificato all’amministrazione e ad almeno un contro interessato”. La notifica del ricorso andava fatta ad almeno un controinteressato (tassisti del Comune di Cinisi, della Cooperativa Autoradio Taxi di Palermo e della Cooperativa Radio Taxi Trinacria di Palermo). I tassisti, del Comune di Cinisi e delle due Cooperative di Palermo, infatti, “subirebbero un danno al proprio diritto di iniziativa economica per effetto della diminuzione della clientela a fronte dell’aumento degli offerenti il servizio di trasporto dall’aeroporto”, cita la sentenza. Sentenza che quindi non entra nel merito della legittimità della richiesta dei tassisti.

Nell’incontro di oggi, sollecitato dalla nostra testata e per il quale Di Matteo aveva dato piena disponibilità, i tassisti hanno chiesto al sindaco di sollecitare la stipula del protocollo d’intesa con i sindaci di Palermo e Cinisi, che permetterebbe anche ai dipendenti della Cooperativa monrealese di potere imbarcare passeggeri presso le infrastrutture del palermitano, stazione ferroviaria, porto e aeroporto. Il sindaco ha mostrato piena disponibilità nell’affrontare la questione e ha ricordato come già in precedenza era stato il sindaco di Cinisi a non presentarsi al tavolo già aperto, mentre il sindaco di Palermo aveva dispensato sempre rassicurazioni che poi non avevano avuto seguito.

Il sindaco ha quindi contattato telefonicamente il dott. Napoli, segretario regionale della CISL FIT, con il quale ha concordato il prossimo piano d’azione.

Napoli e Di Matteo hanno stabilito di chiedere l’intervento del prefetto per costringere tutti i sindaci interessati ad incontrarsi intorno ad un tavolo per firmare il protocollo d’intesa.

Si apre quindi un’altra strada per i tassisti monrealesi per giungere ad una soluzione.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Cronaca

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Cronaca

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Cronaca

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Cronaca

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Cronaca

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Cronaca

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Cronaca

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Cronaca

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Cronaca

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com