La cattedrale è un libro raffigurato. Mons. Pennisi riceve la tessera ARCI

0
tusa big

La cattedrale è un libro raffigurato, appositamente voluto da coloro che intendevano lasciare impresso e rappresentato il mistero del cristianesimo e di un Dio che si è voluto fare uomo tra gli uomini.

Di questo si è parlato ieri pomeriggio presso il Circolo Italia di Monreale, all’interno di un dialogo intenso che i giovani del Circolo Link hanno voluto intrattenere con Monsignor Gaglio, prete della nostra Cattedrale, e l’arcivescovo della diocesi di Monreale, Mons. Pennisi, dopo la visione delle magistrali riprese degli interni della cattedrale, effettuate da Alessandro Spinnato e dai suoi collaboratori.

Le immagini scorrono familiari ed interessanti, una voce ne descrive il significato e chi guarda il video viene catturato da una storia, quella cristiana, che anche per i non credenti è fonte di riflessione sul significato della vita.

La maestosità e la bellezza del duomo sono un omaggio dell’uomo a Dio, un ricambiare i doni ricevuti con la magnificenza del creato, le raffigurazioni sono al contempo un messaggio che resta indelebile nei mosaici della cattedrale attraverso il tempo, anche per noi, uomini disincantati del terzo millennio di un occidente materialista e produttivista, che lascia spazi esigui alla riflessione su temi alti e significati profondi ed intensi. Certo talvolta la Chiesa ha utilizzato maestosità e bellezza per ostentare potere e sfarzo, troppo spesso ha dimenticato l’importanza dell’essenziale e la contiguità con i poveri ed i bisognosi, ai quali invece Gesù Cristo ha dedicato il suo tempo sulla terra. Anche di questo si è parlato, senza pudore ed ipocrisia con chi ha voluto partecipare a questo incontro.

In ogni caso, il messaggio cristiano è ricco di valori, spunti e riflessioni filosofiche che possono aiutare l’uomo moderno a contemperare l’eccesso di razionalità e materialismo. Inoltre se la Chiesa monrealese è disposta ad incontrare ambiti e spazi associativi, non esattamente ecclesiastici e contigui al mondo cattolico, forse la ricchezza monumentale può diventare volano della crescita culturale di questo paese.

Questo ci auguriamo, esprimendo apprezzamento a Mons. Pennisi, per la sua semplicità e l’umanità che si intravede, al di là del ruolo.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com