Open Day al Pietro Novelli: Grande manifestazione di apertura e di accoglienza [VIDEO]

0
tusa big

La manifestazione svoltasi mercoledì 29 gennaio dalle ore 15.00 alle 18.00 circa, ha visto alunni e insegnanti della scuola primaria Pietro Novelli coinvolti nell’organizzazione di quella che è stata una grande festa per adulti e bambini.

Una manifestazione in grande stile, che ha visto in campo tutto lo staff del Novelli, la cui organizzazione è stata coordinata dalla funzione strumentale alla Continuità e all’Orientamento Giusy Li Cauli. La scuola ha aperto le porte allo scopo di promuovere nel territorio l’offerta formativa dell’istituzione scolastica e con l’obiettivo di fare conoscere ai piccoli alunni, che frequenteranno la scuola primaria, il nuovo ambiente scolastico, la sua organizzazione e le future insegnanti.

I genitori sono stati accolti dalla dirigente Chiara Di Prima che ha illustrato l’offerta formativa. “Nel corso degli ultimi 4 mesi abbiamo cambiato fisionomia e colori” esordisce la dirigente. “In un’ottica di autonomia delle istituzioni scolastiche, ogni scuola si propone al territorio, differenziandosi per modelli educativi e metodologici propri che contraddistinguono e rappresentano l’identità di un istituto. La nostra scuola ha voluto puntare su due direttrici particolari”, afferma la Di prima, “la legalità e la musica. Col Parlamento della Legalità abbiamo in costruzione l’Ambasciata della Legalità che partirà il 21 marzo da questa scuola. Collaboreremo con i carabinieri e la polizia e visiteremo le mense e i luoghi dove operano. Un altro percorso parallelo è quello di musica come attività psicomotoria” e continua, “apriremo la scuola ad una fascia di età che è quella dei 3 anni. Speriamo che ci siano le condizioni logistiche e burocratiche perché insieme all’amministrazione si possa realizzare il diritto alla studio fin dalla più tenera età”.

La dirigente illustra il funzionamento degli innumerevoli laboratori e progetti messi in campo: laboratori di musica, tedesco, scacchi, minibasket, a scuola di protezione civile, gara di riciclaggio, visite guidate, con scuolabus e autofinanziate. Abbiamo in corso progetti che ci vedono in collaborazione con l’assessorato regionale Agricoltura e Foreste. Abbiamo deciso di porre particolare attenzione ai bambini con Bisogni Educativi Speciali e anche per loro abbiamo predisposto una coloratissima e attrezzata aula di psicomotricità. Attiveremo le sei LIM dopo aver acquistato i proiettori. Bisogna guardare oltre il presente, dobbiamo pensare la scuola per quello che sarà”, conclude Chiara Di Prima.

L’assessore Giangreco, presente alla manifestazione, si rivolge ai genitori affermando che scegliere la scuola che frequenteranno i propri i figli non è un atto formale, ma sostanziale. “Questa scuola cerca di far crescere i nostri bambini con i valori fondamentali” afferma e auspica una collaborazione costante e continua tra scuola e famiglia per realizzare il successo formativo e per far crescere i bambini come persone che contribuiscono alla crescita del territorio, nel rispetto per le cose di tutti e del bellissimo patrimonio che bisogna imparare a conoscere anche attraverso la scuola. “In questa scuola c’è un’aria di partecipazione e condivisione”, continua ringraziando le insegnanti: “questo non è il loro lavoro è la loro vita, solo quando si partecipa con il cuore si riesce a dare il massimo”. Invita infine i genitori a valutate con attenzione tutte le scelte che si fanno per i propri figli, ponendo attenzione alle loro attitudini “Questa scuola è il cuore di questa città” conclude.

I genitori dei piccoli alunni hanno avuto modo di visitare, dunque, l’Istituto appena ristrutturato e dipinto. Proprio oggi infatti, sono stati consegnati i lavori di pitturazione del corridoio del primo piano e dell’aula di psicomotricità, la cui responsabile è l’insegnante Maria Rosa Buono che l’ha fortemente voluta. L’aula è ben attrezzata per accogliere gli alunni con difficoltà e non. Ben attrezzata è anche la biblioteca alla quale ha lavorato tra le altre l’insegnante Giuliana Barone che ne sarà la responsabile insieme all’insegnante Rosalia Lo Piano. L’aula scientifica intitolata al professore Antonino Noto e gestita dall’insegnante Ignazia Ventura, ha visto gli alunni delle quinte coinvolti in una dimostrazione di grande competenza nell’uso degli strumenti scientifici e nell’accoglienza dei genitori e dei piccoli alunni.

La segreteria e gli operatori ATA hanno lavorato alacremente per rendere l’edificio accogliente e idoneo ad ricevere gli ospiti di oggi. Le performance molto divertenti di un clown hanno allietato l’ingresso dei bambini, insieme ad attività di animazione, pop corn e zucchero filato che hanno visto i bimbi mettersi in un ordinato turno per poterne gustare un po’. L’insegnante Giusy Giangrande ha offerto la possibilità di usufruire di un piccolo “assaggio” di lingua tedesca, coinvolgendo i bambini in attività di animazione. L’insegnante Lo Piano ha animato la biblioteca ed ha offerto la merenda. I bambini hanno giocato a minibasket e, dulcis in fundo, gli ospiti hanno potuto assistere a spettacoli molto coinvolgenti di Judo e Capoeira. I genitori hanno espresso un grande apprezzamento per l’interessante e variegata offerta formativa della scuola Pietro Novelli.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com