Candidatura Unesco, arriva il placet della Commissione Nazionale Italiana

0
Araba Fenice desk

Monreale, Cefalù e Palermo entrano ufficialmente a far parte delle città candidate per la nomina a patrimonio storico-artistico dell’umanità dell’Unesco. Si attenderà la primavera del 2015 per ricevere il placet definitivo.

Giovanni Puglisi, siciliano doc, presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, compiaciuto per il passaggio importante, ha sottolineato come “Questo risultato inserisce nel patrimonio dell’UNESCO un sito che davvero si presenta con caratteristiche di unicità perché il patrimonio bizantino e arabo-normanno che è sedimentato nei siti storico-artistici di Palermo è un esempio unico al mondo di sincretismo culturale a valle di diversità religiose e politiche”.

La procedura per la candidatura, dopo la valutazione tecnica del Ministero dei Beni Culturali, è stata approvata dalla Commissione Italiana per l’UNESCO e trasferita a Parigi per la parte conclusiva dell’iter. La previsione di proclamazione è per la tarda primavera/estate del 2015, quindi in tempo affinché Palermo apra le sue porte e i suoi patrimoni ai visitatori di Expo 2015.

Compiaciuto il sindaco di Monreale, Filippo Di Matteo: “E’ un risultato che premia tanti sacrifici e il massimo impegno che la mia amministrazione ha portato avanti in questi anni per adempiere a tutte le richieste che erano state prescritte, dai comitati che più volte sono stati in visita nella nostra città. Tutto questo cambierà l’immagine della nostra città che merita un tale riconoscimento per il preziosissimo patrimonio artistico e culturale che possiede”.

Per Di Matteo si prevedono importanti opportunità di crescita economica e occupazionale per il nostro territorio, per le guide turistiche e per tutto il comparto dei beni culturali”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com