Manca nuovamente il numero legale, non passa la proposta di Istituzione dell’ARO (area raccolta ottimale) Monreale

0
Araba Fenice desk

Uno dei punti all’ordine del giorno del consiglio comunale odierno, ripresa di quello sospeso ieri per la mancanza del numero legale, ha riguardato l’istituzione dell’area raccolta ottimale (ARO) Monreale.

La discussione è stata introdotta dal Sindaco Filippo Di Matteo, che, come fatto nei giorni scorsi in un incontro con la stampa (vedi qui), ha ricostruito la storia della nascita delle nuove società di gestione rifiuti SRR (in particolare quella “Palermo Ovest”, di cui fanno parte, oltre Monreale, altri 25 comuni), ed ARO, relazionando anche riguardo gli ARO in fase di costituzione all’interno della nostra SRR d’appartenenza.

Il Sindaco ha incidentalmente ricordato di essere stato nominato presidente della Società Regolamentazione Rifiuti, sottolineando come la costituzione dell’ARO sia l’unica possibilità per il Comune di uscire definitivamente dalla gestione ATO e organizzare direttamente la raccolta rifiuti. Per questo ha invitato i consiglieri, dichiarandosi disponibile ad ogni eventuale chiarimento, ad appoggiare la proposta di delibera.

Di seguito è intervenuto il consigliere Lo Biondo, il quale ha ribadito le ragioni esposte giorni fa in una lettera aperta ai cittadini ed alla politica monrealese (vedi qui): il caos addebitato dal Sindaco alla stessa lettera, secondo il consigliere comunale sarebbe in realtà nient’altro che rappresentazione della situazione cui si sta andando incontro con l’attuale iter politico.
Ha dichiarato poi l’impossibilità di esibire il suo voto favorevole alla proposta della giunta comunale, anche per la mancata chiarezza riguardo l’attuale situazione dell’ATO e dei debiti da essa vantata nei confronti del Comune.

Il consigliere Grippi ha introdotto il suo intervento auspicando serietà nell’esposizione delle proprie ragioni da parte dei consiglieri. Ha poi dichiarato il suo parere favorevole alla costituzione dell’ARO, contemporaneamente rimandando al momento opportuno la discussione sull’effettiva gestione della raccolta; inoltre ha fatto notare come, nella delibera proposta oggi, non vi sarebbe nessun riferimento alle 11 assunzioni paventate da Lo Biondo, rintracciabili solo in alcune dichiarazioni del Sindaco.

Ed ancora, il consigliere Giuseppe Lo Coco ha esposto le motivazioni della sua opposizione al provvedimento, basate anche sull’analisi del passato operato dell’ATO.

Il presidente della commissione bilancio Villanova ha a sua volta reso note le sue perplessità sulla condizione dei lavoratori nel passaggio dalla gestione ATO a quella ARO, chiedendo lumi in merito.

In ultimo il consigliere D’Eliseo ha ribadito le richieste del consigliere Villanova, allargando la richiesta di chiarimento anche alle condizioni del parco macchine in gestione ATO.

In risposta agli interventi dei vari consiglieri, il Sindaco Di Matteo ha sottolineato come, trascorso il termine odierno senza l’approvazione della costituzione dell’ARO Monreale, la gestione rifiuti passerebbe in automatico alla gestione SRR.
Il consigliere comunale Lo Coco ha quindi chiesto la verifica del numero legale. Presenti in aula i consiglieri della maggioranza Venturella, Scalici, Romanotto, Grippi, Vaglica e Vittorino, e dell’opposizione Lo Coco, Arcidiacono e Villanova, per un totale di 9 consiglieri, è venuto meno il numero legale.

Il consiglio comunale si è quindi chiuso. Affinché l’ordine del giorno venga votato dovrà quindi essere ripresentato in un successivo consiglio comunale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com