Possono iniziare i lavori alla cantina Kaggio, il CGA riformula la sentenza

0
Araba Fenice desk

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa di Palermo ha riformato la sentenza di primo grado ed ha aggiudicato i lavori della “Cantina Kaggio, “al raggruppamento temporaneo di imprese, costituito dalla COFEDIL e dalla TECNO COSTRUZIONI .

Dopo anni di lunghe battaglie, potrà ora partire l’intervento di recupero, per la realizzazione di un Centro Aziendale di Sperimentazione, già finanziato,  con fondi del PON Sicurezza 2007 – 2013, per un importo di 2 milioni 077 mila Euro. 

La notizia è stata resa nota stamane, dal presidente del Consorzio “Sviluppo e Legalità” e sindaco di Monreale  Filippo Di Matteo, che lunedi’ insieme al direttore del Consorzio si recherà in Prefettura al fine di dare immediata esecuzione ai lavori.  “Dopo tante peripezie – ha dichiarato Di Matteo – possiamo dare il via ad un progetto prestigioso sul quale abbiamo sempre creduto e per il quale ci siamo battuti sin dal primo momento sia per quanto riguarda lo sviluppo del territorio che per quanto  riguarda il riscatto sociale delle nostre comunità”.

L’immobile è stato assegnato dal Comune di Monreale al Consorzio “Sviluppo e Legalità”  che lo affiderà  alle cooperative del Consorzio Sviluppo e Legalità, all’Università di Palermo e all’Istituto regionale della Vite e dell’Olio.

“L’assegnazione della Kaggio è stato tra i primi atti dopo il mio insediamento – ha dichiarato il sindaco Di Matteo – e sin da allora ho dato tutta la mia disponibilità al prefetto Giancarlo Trevisone che ringrazio per il suo impegno, a cedere questo bene che da sempre è stato un simbolo della legalità e del contrasto a cosa nostra per poterlo destinare a finalità produttive.”

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com