La morte dei 13 cani a Pioppo: denunciati il Sindaco di Monreale e l’amministrazione, l’ASP 6 ed il proprietario degli animali

0
Araba Fenice desk

Monreale, 21 Gennaio. Dopo il ritrovamento degli animali avvelenati nella frazione di Pioppo, i volontari intervenuti a seguito della chiamata dei residenti della zona, hanno deciso di sporgere denuncia nei confronti del Sindaco di Monreale, dell’ASP 6 di Palermo e del proprietario degli animali. Presentata anche una denuncia “contro ignoti”, per quel che riguarda i responsabili dell’avvelenamento.

Nel verbale di denuncia si legge la ricostruzione dell’accaduto, venendo a conoscenza delle dinamiche degli eventi e delle mancanze del territorio monrealese.

I volontari, giunti sul luogo, avrebbero contattato i carabinieri, la polizia municipale ed il servizio veterinario dell’ASP 6.

I responsabili dell’ASP li avrebbero quindi avvisati della mancanza, nel territorio monrealese, di un centro provvisto di antidoti al veleno, nonché di qualsiasi presidio veterinario pubblico o in convenzione con un privato, invitandoli a trasferire, a proprie spese, i cani presso un centro veterinario privato a titolo personale.

Frattanto, giunta la polizia municipale di Monreale, i volontari erano impegnati nella ricerca di uno dei cani, datosi alla fuga; la polizia municipale, avrebbe consigliato ai volontari di recarsi presso l’Istituto zooprofilattico di Palermo, dove avrebbero trovato un veterinario pronto ad intervenire, essendo già stato avvisato.

Oltre al danno, però, anche la beffa: giunti in loco, i volontari non avrebbero trovato alcun veterinario allertato, dovendosi così rivolgere alla polizia municipale di Palermo ed al canile dello stesso capoluogo a che, in via straordinaria, coadiuvassero nella cura degli animali superstiti.

Da qui la decisione di sporgere una denuncia rivolta ai soggetti coinvolti nella questione ed alle loro mancanze, non dimenticando il proprietario degli animali, che li avrebbe tenuti in situazione di grande disagio, in un luogo con condizioni igienico-sanitarie precarie.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com