Venerdì 17 gennaio, siglato l’accordo di REP

0
tusa big

La REP si configura “come luogo privilegiato per l’ideazione e la messa in atto di interventi integrati e mirati che consentono sia la presa in carico di persone/studenti, sia la presa in carico di situazioni di disagio georeferenziale a sostegno del successo scolastico e formativo” così recita l’incipit dell’accordo.

L’Osservatorio provinciale sulla Dispersione Scolastica, è organizzato su base distrettuale, e comprende 14 Osservatori di Area-Distretto. Ogni osservatorio di Area, in raccordo con l’Osservatorio provinciale, procede all’individuazione di Reti per l’Educazione Prioritaria per ciascuna macroarea.

La REP di Monreale afferisce al Distretto 11 e usufruisce del prezioso apporto di due Operatrici Psicopedagogiche Territoriali, le cosiddette “OPT”, Maria Stella Guarino e Marisa Smiraglia.

Si ricomincia dunque a lavorare ad un progetto che vede coinvolte le scuole di Monreale, l’ente locale, alcune associazioni che operano sul territorio e un rappresentante delle parrocchie monrealesi.

La rete rimane aperta all’adesione di altri soggetti che avranno i titoli per partecipare al tavolo per la concertazione di azioni utili a contrastare il fenomeno della dispersione scolastica sul territorio di Monreale/Altofonte.

I soggetti che vogliono aderire alla REP devono essere disposti ad offrire un servizio e dovranno esplicitare i propri compiti, dichiarando cosa offrono e in che cosa si impegneranno. Proprio a questo proposito, Maria Daniela Miceli, assistente sociale del Comune di Monreale, comunica di aver messo in campo, importanti risorse umane, quali una assistente sociale e una psicopedagogista, disponibili, tra le altre cose, a gestire uno sportello d’ascolto per genitori e alunni, all’interno delle scuole che ne faranno formale richiesta; il servizio avrà la durata di un anno e mezzo circa.

L’assessore Giangreco presenta alla REP la Confraternita del Crocifisso chiedendone la cooptazione con la seguente motivazione: “E’ stato ritenuto utile inserire nella rete la Confraternita in quanto i ragazzini vi sono molto legati. Essa coinvolge circa 150 ragazzi in attività ricreative e sociali”.

Ha dato la propria disponibilità alla partecipazione alle attività, l’associazione “Le Onde onlus” nella persona della dott.ssa Anna Immordino. Le Onde Onlus è un’associazione di donne che opera dal 1992 con la mission di produrre azioni di sistema e attività specifiche volte al contrasto del fenomeno della violenza verso le donne, le/i bambine/i e per l’affermazione della libertà femminile.

Fa parte dell’Associazione Nazionale dei Centri Antiviolenza “D.I.R.E. contro la violenza”.

E’ accreditata dalla Regione Siciliana ed è fornita di certificazione per le attività di formazione e orientamento.

Pronti a partire dunque, per un progetto che avrà come obiettivi comuni quelli di: ridurre l’area del rischio di dispersione, prevenire il rischio di devianza e criminalità minorile, promuovere il successo formativo e sviluppare una cultura contro la Dispersione Scolastica. La REP dovrebbe inoltre proporsi l’obiettivo di ricostituirsi in Osservatorio di Area, viste le enormi dimensioni del territorio su cui dovrà operare.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com