Oggi è 23/05/2018

Politica

Interrogazione parlamentare per il Liceo Artistico. Il Movimento 5 Stelle si mobilita

Costantini: “L’istituto è l’unica realtà di tutto il Mezzogiorno d’Italia, abilitata ad insegnare l’arte del mosaico”

Pubblicato il 19 gennaio 2014

Interrogazione parlamentare per il Liceo Artistico. Il Movimento 5 Stelle si mobilita

Primo firmatario il Sen. Fabrizio Bocchino, i parlamentari del M5S, presenteranno al Ministro dell’Istruzione “un’interrogazione al fine di sapere se il Ministro stesso sia a conoscenza dell’attuale situazione e quali iniziative voglia intraprendere per tutelare adeguatamente l’istituto d’arte D’Aleo di Monreale (ora Liceo) al fine di preservare il grande patrimonio culturale che esso rappresenta; e se, alla luce della spiacevole situazione in cui versa l’istituto, anche in merito alla forzata coabitazione con la scuola secondaria di primo grado, non intenda attivarsi per adottare le opportune iniziative al fine di risolvere definitivamente la problematica creatasi”.

Con una nota inviata alla stampa, il coordinatore del M5S Monreale, fa sapere che questa è la prima di una serie di operazioni di più ampio respiro che vede coinvolte tutte le scuole del territorio Monrealese, “alle problematiche delle quali, ci riteniamo particolarmente sensibili ed in virtù delle quali seguiranno a breve ulteriori sviluppi nelle nostre attività”.

“La serenità dei nostri figli e l’efficienza dei luoghi deputati alla loro formazione sono al centro dei nostri pensieri – spiega il portavoce Fabio Costantini – ed il Movimento 5 Stelle Monreale li pone in posizione di rilievo nella propria attività politica. Particolare rilevanza assumono pertanto l’efficienza e l’organizzazione delle strutture scolastiche presso le quali si formano le culture e le coscienze delle generazioni future”.

La nostra bella cittadina gode di un patrimonio artistico culturale spesso reso infruttifero e privo delle dovute attenzioni, quando andrebbe invece valorizzato e posto al centro dell’agenda politica.

In questo contesto si colloca il (già) nostro Istituto d’Arte Mario D’Aleo, istituzione che per vocazione ha assicurato il diretto legame con le culture, tradizioni e con le materie prime del territorio locale, e che, in precedenza, differiva dalle sue evoluzioni quali i licei artistici, che invece mirano alla formazione di giovani artisti legati all’espressione delle arti visive in generale (pittura, scultura, architettura)”.

Costantini ricorda la storia dell’istituto: “Tale istituto nasce nel 1961 ove, tenendo conto dell’incomparabile esempio artistico dei mosaici della Cattedrale di Monreale (nucleo dal quale si sono irradiate attività artistiche e culturali di notevole rinomanza) gli viene conferito il compito di mantenere viva la tradizione dell’arte del mosaico, riconoscendo di fatto l’istituto come l’unica realtà di tutto il Mezzogiorno d’Italia, abilitata ad insegnare l’arte del mosaico”.

Quindi la critica all’incuria della politica:

“Per tali ragioni andrebbe custodito e valorizzato ed invece sembrerebbe non trovare tutela ed interesse da parte dei nostri amministratori che, invece di preservarne l’esclusività e l’autonomia nel panorama pubblico, lasciano che venga gravato da tutte le problematiche che le forti criticità dell’edilizia pubblica comunale gli conferiscono”.  

Ricordiamo – conclude Costantini – come vi sia una situazione di difficilissima coabitazione con la scuola media annessa, che nonostante (nella configurazione attuale) appartenga ad altro istituto comprensivo, occupa fisicamente un’intera ala dell’istituto d’arte (concesso in realtà dal Comune alla Provincia in comodato d’uso gratuito). Come se tale situazione non fosse già sufficiente ad evidenziare forti criticità, nell’anno scolastico 2012/2013, l’area attribuita alla scuola secondaria di primo grado è stata inibita perché dichiarata inagibile e in conseguenza a ciò il sindaco di Monreale (nell’agosto 2013) ha disposto il trasferimento della scuola media nei locali di specifica pertinenza dell’istituto d’arte, sacrificando le aule, mortificando i laboratori, ignorando quanto stabilito nel contratto di comodato d’uso e non disciplinando in maniera puntuale l’operazione”.

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    Politica

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    Politica

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    Politica

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    Politica

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    Politica

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    Politica

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    Politica

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    Politica

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    Politica

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    Politica

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com