Associazioni monrealesi: tre richieste in Consiglio comunale per valorizzarle

0
tusa big

 

Lunedì 27 Gennaio, alle ore 10.00, è convocato il primo Consiglio Comunale di Monreale del 2014 presso la Sala “Biagio Giordano” del Complesso Monumentale “Guglielmo II”. L’ordine del giorno prevedrà, oltre ad alcune interrogazioni ed interpellanze, la modifica dell’art.4 del regolamento del Mercato del Contadino; la determinazione degli oneri di urbanizzazione primaria e secondaria dell’anno 2014; la verifica della quantità, qualità delle aree e prezzo di cessione sempre del 2014; un odg sul P.O. Ingrassia; e infine un odg sulle Associazioni.

Quest’ultimo ordine del giorno è stato elaborato e presentato da alcuni ragazzi delle associazioni monrealesi, e firmato dal consigliere comunale Pasquale Villanova. Considerando infatti che nella comunità monrealese sono necessarie nuove forme di aggregazione sociale, quali associazioni, enti di promozione sociale e organizzazioni di volontariato; e considerato che molte di queste potrebbero trovare una opportunità di sviluppo politico, economico, sociale e culturale, sembra quanto mai necessario provvedere ad un loro sviluppo e ad una loro valorizzazione.

 

L’ordine del giorno, pertanto, si basa su tre punti: 

Il primo riguarda l’istituzione del Registro delle Associazioni, nel quale potrebbero iscriversi le associazioni laiche regolarmente costituite ed operanti nell’ambito comunale che hanno sede nel territorio comunale, ottenendo così la possibilità di essere tempestivamente informate in occasione dell’uscita di bandi comunali, regionali ed europei; ricevere le strutture idonee a svolgere attività continua sul territorio; accedere alla concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici; essere consultate dall’Amministrazione e dalle Commissioni consiliari su problemi specifici; e stipulare convenzioni con il Comune. Questo Registro potrebbe entrare in funzione solo dopo la redazione di un regolamento, che dovrebbe essere approvato non oltre i 45 giorni dall’istituzione del suddetto registro.

Il secondo riguarda l’assegnazione, entro 30 giorni dall’approvazione del regolamento del Registro delle associazioni, dei locali dell’ex Hotel Savoia per creare un centro di aggregazione giovanile, espressione dei componenti della consulta giovanile e delle associazioni laiche registratesi. Questo “Hotel delle associazioni” permetterebbe di coinvolgere i giovani e “ridare vita” ad un paese che ormai si appresta a diventare, anche per i ragazzi, niente di più che un dormitorio.

Il terzo riguarda un inventario dei beni mobili e immobili comunali inutilizzati, da fare subito dopo l’approvazione del primo punto, per garantire alle associazioni tutti gli strumenti necessari per svolgere le proprie attività.

 

Considerata l’attenzione che tutte le forze politiche monrealesi rivolgeranno ai giovani, sarà interessante osservare come si comporteranno tutti i consiglieri comunali di fronte ad una proposta proveniente proprio da giovani, che chiedono un aiuto alle istituzioni per poter svolgere le proprie attività.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com