Oggi è 23/05/2018

When The Music Is Over

BLACK SABBATH

Chi pensa che gli anni ’60 e ’70 siano stati tutti corone di fiori e festival di Woodstock, danze psichedeliche di hippie estatici e trip da acido lisergico, si deve ricredere. Eccome.

Pubblicato il 12 gennaio 2014

BLACK SABBATH

Perché nel 1968, un meteorite di sostanziali proporzioni si abbatté su tutto quello che si pensa siano stati quegli anni, provocando morti, feriti e facendo risorgere dalle loro ceneri un nuovo modo di fare, concepire e “sentire” (in tutti i sensi) la musica. Merito di quattro giovani ragazzi inglesi e di un film agghiacciante.

Negli anni ’60, il genere horror si stava indirizzando verso una direzione più psicologica, che spostava il punto focale della paura da mostri e creature orripilanti alle psicosi umane, al senso di soffocamento che queste provocano nell’uomo, ammantando il tutto di atmosfere oscure e gotiche.

Sono gli anni di Psyco di Alfred Hitchcock, di l’Orribile Segreto Del Dottor Hitchcock di Riccardo Freda e di uno dei film più inquietanti e strani di quel filone, che coniuga gli elementi del vecchio Horror con quelli del nuovo. E’ I Tre Volti Della Paura, regia di Mario Bava (sotto lo pseudonimo di John Old), costituito da tre episodi del terrore basati su racconti di scrittori quali Snyder e Checov.

L’edizione inglese del film aveva il titolo di “Black Sabbath” (sabba nero), ad evocare le atmosfere sottilmente demoniache che lo pervadevano. Un giovane bassista amante del genere guardò il film. E lo riguardò. Si esaltò così tanto che lo fece rivedere ai suoi tre amici con cui aveva una piccola blues band, i Polka Tulk, e tutti ebbero ciò che comunemente chiamiamo “folgorazione”. Il bassista era Geezer Butler e i suoi tre amici si chiamavano Bill Ward, Tony Iommi e Ozzy Osbourne. Di comune accordo, decisero di fare di quel “sabba nero” il rito di iniziazione del loro unico e sconcertante stile, che ripercorre perfettamente lo spirito di quei film. Black Sabbath divenne così il nome della band e del loro primo album.

Il primo brano del disco, Black Sabbath, è la summa di quanto detto finora: lo introduce una pioggia scrosciante e lugubri rintocchi di campana, che esplodono in un terrificante riff di chitarra, snodato in una serie di distorsioni raccapriccianti verso il finale. Il tutto, insieme al lamento straziante di Ozzy, roco e sottile come una lama di coltello, non è che ti lascia senza parole, ti strappa proprio la bocca. Il fatto che già dal primo brano ti trovi in uno stato di “frastornamento” mentale non fa altro che compiacere Ozzy & Co., che con la seguente The Wizard ti fanno vedere cosa ne hanno fatto del blues: un’insolita armonica a bocca compone il brano, fusa però insieme all’onnipresente sound tenebroso. Behind The Wall Of Sleep smorza i toni, avvicinandosi lievemente allo stile dei Deep Purple, ma senza abbandonare la vena infernale e buia che i Purple si sognano. N.I.B. segue anch’essa la scia blues/goth con un eccellente intro di basso ad opera di Butler. Evil Woman è la cover “in salsa Sabbath” di un brano di un gruppo Progressive dell’epoca, i Crow, che dimostra l’estesa conoscenza musicale e l’abilità di modellare della nostra band: non solo un omaggio al Prog, ma anche una maniera beffarda di dimostrare che loro la musica in voga all’epoca la fanno a pezzetti.

Si potrebbe pensare che il genere dei Sabbath li porti a suonare sempre alla stessa maniera, ma è proprio il contrario, infatti per accrescere di densità tetra il clima, usano una notevole varietà di strumenti, ed ecco che nella successiva Sleeping Village appare persino uno scacciapensieri, a ricreare l’atmosfera di un villaggio dormiente in un pomeriggio estivo. Warning, cover della band psichedelica Aynsley Dunbar Retaliation, si discosta notevolmente dal resto dell’album, offrendoci un brano avente una sezione strumentale quasi improvvisata, influenzata da Jazz e Blues, di ottimo livello. Wicked World ti riporta nel ritmo palpitante del sound della band e nelle evoluzioni chitarristiche di Tony Iommi, dalla tecnica assolutamente personale, la cui unicità è avvantaggiata dal fatto che a Iommi mancano due falangi dalle dita della mano sinistra, a causa di un’incidente in fabbrica.

E così, mentre Ozzy dichiara sardonico che “Il mondo oggi ha una faccia davvero malvagia/ le lotte continuano nella razza umana”, sfuma in agghiaccianti stridori sussultanti un disco che è come stare a guardare un hippie mentre si dimena disperato in una vasca di lava bollente. E così il rito diabolico si compie, Black Sabbath è l’inizio dell’incubo. Se dopo averlo ascoltato ne trovate una via d’uscita, fatemelo sapere.

TRACKLIST:

– Black Sabbath

– The Wizard

– Behind The Wall Of Sleep

– N.I.B.

– Evil Woman

– Sleeping Village

– Warning

– Wicked World

Ricevi tutte le news


Potrebbero interessarti anche:

  • Monreale, corso Operatore del benessere: approvata la terza e la quarta annualità all’ente Ted

    When The Music Is Over

    Monreale, 23 maggio 2018 - Approvata la terza e la quarta annualità del corso Operatore del benessere che si svolgerà nella sede di Monreale dell'ente di formazione professionale Ted. Il corso, che partirà tra quindici giorni, rientra nel programma operativo del Fondo sociale Europeo 2014-20..

    Continua a Leggere

  • Gli italiani vanno sempre più pazzi per i cellulari

    When The Music Is Over

    Da quando la tecnologia mobile è arrivata nel nostro paese, noi italiani l'abbiamo adottata con grandissimo entusiasmo. Lo dimostrano i dati diffusi a febbraio da Enlabs: su 59 milioni di italiani, 43 milioni utilizzano internet e ben 49 milio..

    Continua a Leggere

  • Palermo, aula bunker. La giornata della legalità (LE IMMAGINI)

    When The Music Is Over

    [gallery ids="64374,64375,64376,64377,64378,64379,64380,64381,64382,64383,64384,64385,64386,64387,64388,64389,64390,64391,64392,64393,64394,64395,64396,64397,64398"] Aula bunker dell’Ucciardone (Palermo), 23 maggio 2018 - Il 23 maggio del 1992 alle 17:58  l'auto su cui viaggiava ..

    Continua a Leggere

  • Monreale e i disservizi postali. Poste Italiane: “Installeremo cassette modulari sulle strade di ingresso alle unità abitative, per sopperire ad alcune carenze relative alla toponomastica e alle complessità morfologiche del territorio”

    When The Music Is Over

    Monreale, 23 maggio 2018 - Si è tenuto ieri pomeriggio il tavolo tecnico tra comune di Monreale e Poste Italiane, per affrontare il problema dei disservizi riscontrati nel recapito della posta, soprattutto, ma non solo, nelle contrade monrealesi. Una questione sollevata dalla nostra redazione, e po..

    Continua a Leggere

  • Monreale. È ancora emergenza al cimitero. Decine di salme al deposito e aria irrespirabile

    When The Music Is Over

    [gallery ids="64348,64349,64350,64351,64352,64353,64354"] Monreale, 23 maggio 2018 - È ancora emergenza all'interno del cimitero di Monreale. Al deposito ci sono tantissime salme alle quali non è stata ancora data una degna sepoltura. Protestano i cittadini, costretti, per portare qualche fiore..

    Continua a Leggere

  • Roberto Fico: «Continuare a cercare la verità sulle stragi e aggiornare le norme antimafia»

    When The Music Is Over

    Palermo, 23 maggio 2018 - Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati a Palermo, stamattina è a Palermo in occasione dell’anniversario delle strag..

    Continua a Leggere

  • La nave della Legalità sbarca a Palermo. Il corteo verso l’aula bunker VIDEO

    When The Music Is Over

      Palermo, 22 maggio 2018 - Con l'operazione antimafia eseguita all'inter..

    Continua a Leggere

  • Blitz antimafia alla Noce. I nomi e le foto degli arrestati

    When The Music Is Over

    [gallery ids="64197,64198,64199,64200,64201,64202,64203,64204,64205,64206"] Palermo, 22 maggio 2018 - Dieci gli arrestati nell'ambito dell'operazione antimafia della Mobile di Palermo nel quartiere Noce. Ecco i nomi: Giovanni Musso, Giovanni Di Noto, Salvatore Pecoraro, Fabio La..


  • Circonvallazione al buio e senza segnaletica orizzontale. Caputo scrive al Prefetto

    When The Music Is Over

    Monreale, 22 maggio 2018 - Esiste una linea che separa dissesto finanziario di un comune e sicurezza dei cittadini? La mancanza di risorse può davvero mettere in pericolo la vita dei cittadini? Caso, ormai diventato emblematico, è la Circonvallazione di Monreale. L’importante asse viario, nel tr..


  • Operazione antimafia nella notte, 11 arresti alla Noce. Pizzo, feste religiose e intimidazioni

    When The Music Is Over

    Palermo, 22 maggio 2018 - Anche la festa religiosa del quartiere serviva a mantenere gli uomini di Cosa nostra. La mafia non ha pietà: e impon..


  • Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com