Fabbisogno del personale: la Cisl chiede un tavolo di concertazione

0
tusa big

Da parte della Cisl-Funzione Pubblica è stato ufficialmente chiesto all’amministrazione comunale di avviare la ‘concertazione’ in merito alla proposta che riguarda la riformulazione del programma triennale del fabbisogno di personale.

“Insieme alle altre organizzazioni sindacali – dichiara il segretario aziendale della Cisl-FP, Nicola Giacopelli – intendiamo aprire un confronto dialogativo con l’amministrazione su una questione di particolare rilevanza, che investe anche la possibile definitiva stabilizzazione dei precari, il potenziamento dell’organico della Polizia Municipale e le assunzioni degli appartenenti alle cosiddette ‘categorie protette’.

La proposta che è stata elaborata dalla giunta costituisce un’apprezzabile base di partenza, che tuttavia, a nostro avviso, dev’essere sotto alcuni aspetti modificata ed integrata: non consideriamo di certo la fase concertativa come un semplice adempimento formale, quanto piuttosto un’opportunità per definire, alla fine, una programmazione assunzionale ampiamente condivisa e realmente attuabile”.

Va ricordato che, in base alle vigenti norme contrattuali riguardanti il pubblico impiego, la conclusione della concertazione non comporterà la sottoscrizione di un vero e proprio ‘accordo’ fra le parti: “Al termine del confronto, anche senza aver raggiunto alcuna intesa con le parti sindacali, la giunta comunale sarà comunque libera di determinarsi sulle scelte – spiega Giacopelli – ma siamo convinti che l’amministrazione vorrà impegnarsi al massimo affinché la concertazione si svolga e si chiuda all’insegna del buon senso, ricercando soluzioni il più possibile condivise”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com