FLAI CGIL, FAI CISL e UILA UIL: Riordino della legislazione in materia forestale

0
Araba Fenice desk

“Il Governo regionale sta ulteriormente penalizzando il settore forestale”, scrivono le segreterie regionali dei sindacati, “l’articolo 12 del disegno di legge della Finanziaria prevede infatti:

 

  • Il blocco dell’applicazione del contratto di lavoro della categoria fino al 2015, prorogando il precedente blocco 2012/2014.

  • Il blocco del turnover per il passaggio dal contingente inferiore a quello superiore, eliminando la possibilità, a costi invariati, di dare speranza alla giusta aspettativa dei lavoratori.

  • La riduzione, per legge, della indennità chilometrica, non tenendo conto di norme, regole e contratti di lavoro.

  • L’insufficienza delle risorse finanziarie previste per una adeguata programmazione annuale degli interventi”.

 

Le organizzazioni sindacali di categoria, ritengono inoltre “sempre più urgente e improcrastinabile la tutela, la salvaguardia, la prevenzione ed il controllo agro-alimentare del territorio, sia nelle zone di interesse rurale e boschivo, compresi parchi e riserve, sia negli spazi a verde di interesse pubblico, demaniali e consortili, ivi compresi i siti archeologici e turistici”.

 

E per ripensare una nuova centralità del territorio, rivendicano il riordino dell’intera legislazione in materia forestale, attraverso l’adozione di un Testo Unico, il riassetto delle competenze di Azienda e Corpo Forestale e l’istituzione di una Cabina di Regia, quale nuovo strumento di governo e programmazione del settore, ove canalizzare tutte le risorse economiche.

 

L’appuntamento, dunque, è per martedì 7 gennaio in Piazza Parlamento, dinanzi all’ARS, con delegazioni provenienti da tutte le province.

 

 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Twitter Auto Publish Powered By : XYZScripts.com