Il Sindaco di Monreale è soddisfatto dell’anno concluso

0
Araba Fenice desk

Monreale 23 Dicembre 2013 – Si è tenuto stamane, all’interno dei locali di Villa Savoia, il consueto incontro per scambio di auguri tra la Stampa monrealese e il sindaco; un’occasione, per il primo cittadino, per stilare un piccolo bilancio delle attività sinora concluse positivamente e quelle che ancora sono in corso d’opera.

Nessuna dichiarazione sullo schieramento politico scelto da sindaco, giunta comunale e Consiglieri vicini. Puntuale arriva, invece, dalle parole di Di Matteo la polemica contro il Governo regionale di Rosario Crocetta e l’Assessore regionale al turismo Michela Stancheris, reo, secondo il sindaco di non aver concesso al Comune di Monreale alcun finanziamento. La polemica non sembra essere finita qui e potrebbe infiammarsi nei prossimi giorni.

Il sindaco ha esposto poi alcuni punti cardine del proprio lavoro attuale e futuro. Tra questi vi è la conclusione dei lavori del museo multimediale del Complesso Guglielmo che, entro febbraio prossimo, dovrebbero essere completati. Il passo successivo sarà l’indizione di un bando di evidenza pubblica per l’affidamento della gestione.

“Voglio lanciare un messaggio ai miei concittadini – ha dichiarato Di Matteo – L’anno scorso, in una lettera, abbiamo chiesto ai monrealesi alcuni sacrifici dovuti al mancato trasferimento da parte dello Stato dei fondi; adesso, ad un anno da quella richiesta, le condizioni del Comune sono cambiate. Abbiamo pagato tutti i debiti fino al Novembre 2012 grazie all’adesione al “Decreto Salva Enti” e il “Decreto Salva Imprese”. Con questi pagamenti abbiamo evitato il fallimento di diverse piccole imprese monrealesi”.

E’ un Filippo Di Matteo soddisfatto, che ritiene ottima la scelta da parte del Comune aver aderito al piano di riequilibrio previsto dallo Stato: “Adesso le ditte ricominciano a partecipare ai bandi indetti dal Comune. Tra un anno il comune sarà in “bones” e sarà in grado di camminare con le proprie gambe. Voglio dimostrare che tutto quello che ho fatto è stato per il bene della comunità”. Questa è la motivazione che ha spinto Filippo Di Matteo a ripresentare la propria candidatura a sindaco.

Tra gli altri punti, il sindaco ricorda il progetto “Home care Premium”, con cui è stata assicurata l’assistenza domiciliare ad anziani in difficoltà e l’arrivo di 450.000 Euro di fondi destinati ai cantieri di servizio.

Tra le novità previste per il nuovo anno, Di Matteo informa inoltre che presto sarà impiantato un presidio dei Carabinieri all’interno della villa comunale.

Infine uno sguardo alle scuole: “Mi auguro di poter iniziare i lavori per la scuola della scuola elementare di Pioppo; per la scuola materna, invece, ci stiamo attivando per ottenere un nuovo finanziamento.”

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale